Coronavirus, cosa fare quando si torna dalle vacanze all’estero

Cosa fare quando si torna dalle vacanze all’estero? Casi di Coronavirus in aumento. Trend pericoloso nelle ultime settimane: molti i casi di importazione. 

In pochi giorni, in Italia, si è passati da circa 200 casi accertati di Coronavirus agli oltre 600 fatti registrare ieri. Una curva, quella relativa ai soli contagi (i decessi rimangono molto pochi) che sta conoscendo una pericolosa crescita, trend che potrebbe confermarsi anche nei prossimi giorni. Tanti sono casi relativi a focolai di casi “di importazione”, per lo più ragazzi che hanno trascorso le vacanze all’estero e, non rispettando le norme di base, si sono contagiati, portando il Covid in Italia. È successo con giovani di Roma, al ritorno da Malta, con ragazzi salentini che erano stati in Grecia e con altri di Brescia tornati da Pag. In particolar modo la testimonianza di una delle ragazze che era stata in Croazia ha fatto discutere e allarmare: in pochissimi tra tutti i turisti, sull’isola di Pag, indossavano la mascherina.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, il bollettino di Ferragosto 

Coronavirus e vacanze all’estero: i differenti casi

Matrimonio con Coronavirus
Si attendono gli esiti del tampone

Sono differenti le norme da rispettare al rientro da un viaggio all’estero. Dipende, infatti, dal paese che si è visitato e se questo si trova o meno in Europa. Per esempio, è obbligatoria la quarantena per tutti coloro che nei 14 giorni precedenti all’arrivo in Italia abbiano soggiornato in Romania e Bulgaria. Per chi invece è tornato da Grecia, Croazia, Malta e Spagna le norme sono differenti: bisogna sottoporsi innanzitutto al tampone una volta rientrati in Italia (test che può anche essere svolto in aeroporto) o comunque entro le 48 ore dal ritorno presso un’azienda sanitaria locale (e, in attesa di svolgerlo, osservare l’isolamento domiciliare). in caso di insorgenza di sintomi Covid segnalare con tempestività la situazione all’Autorità sanitari.

Avvertire subito le autorità mediche, mettersi in isolamento e limitare i contatti con l’esterno in caso di sintomi influenzali.

Da compilare, al momento del rientro, un modulo autocertificativo scaricabile qui.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>  USA, morto il fratello di Trump