Taranto, bambino muore annegato in piscina a Ferragosto

Taranto, bambino muore in piscina. Tragedia in Puglia, dove un bimbo di appena 20 mesi sfugge al controllo dei genitori durante il pranzo di Ferragosto. Inutili i soccorsi.

Ferragosto tragico a Palagiano, in provincia di Taranto, dove un dramma si è consumato in un’abitazione privata durante il pranzo di Ferragosto. Un bimbo di appena 20 mesi, infatti, è sfuggito al controllo dei genitori mentre questi erano a tavola e, non sorvegliato, si è diretto verso la piscina della casa. La caduta in acqua e l’annegamento che ne ha fatto quasi subito seguito. A nulla sono valse le operazioni di rianimazione, con il piccolo che ha perso la vita.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> USA, è morto il fratello di Donald Trump 

Taranto, bambino muore in piscina: la ricostruzione

Immediati i soccorsi da parte dei medici del 118 ma ormai c’era più nulla da fare. Attualmente le indagini sulla vicenda sono in corso, condotte dai carabinieri di Palagiano e della compagnia di Massafra. Stando a una prima ricostruzione durante il classico pranzo di Ferragosto il piccolo si sarebbe allontanato sfuggendo alla vista dei genitori e di tutti gli altri presenti, salvo poi arrampicarsi su una scaletta alta poco più di un metro che portava nella piscina. Qui, poi, il tragico avvenimento e successivamente la drammatica scoperta.

Bambino muore in piscina. Non è il primo caso

Non si tratta della prima morte di questo tipo durante le ultime settimane. Anche nella piscina di un hotel di Portici infatti e in Toscana, presso un agriturismo, nel mese di luglio sono successi due fatti analoghi con un altro ragazzino (colpito da malore durante un bagno) e una donna di 50 anni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, dati in crescita: i numeri dell’ultimo bollettino