WhatsApp, un nuovo modo per liberare spazio sullo smartphone

Presto disponibile su WhatsApp una funzione per individuare più facilmente i file pesanti da poter cancellare.

WhatsApp, tra i servizi di messaggistica più utilizzati al mondo, finisce spesso per essere per molti utenti la app più “pesante” sullo smartphone. Oltre che per scambiare messaggi di testo e informazioni strettamente necessarie è largamente utilizzato per condividere immagini e video di carattere ludico. Sono proprio questi file a occupare la maggior parte dello spazio destinato alla app, ed eliminarli non è sempre così rapido e intuitivo.

Secondo il sito di tecnologia WABetaInfo WhatsApp introdurrà presto una funzionalità che renderà più semplice l’eliminazione dei file pesanti. Attualmente l’unico modo a disposizione dell’utente per liberare spazio è quello di analizzare singolarmente le chat e controllare il peso di foto, audio, video e documenti. Fare pulizia è quindi un’operazione che richiede in genere molto tempo e attenzione, e anche una certa fiducia nel cancellare i file per tipologia, senza poterli controllare singolarmente.

Finora il modo più facile per analizzare i file pesanti su WhatsApp era quello di affidarsi all’ordine gerarchico delle conversazioni nella sezione “Utilizzo archivio”. In quell’unico caso le chat sono ordinate per grandezza dei file presenti all’interno, e da lì è possibile procedere all’eliminazione dei file per tipo. La nuova funzione permetterà invece di individuare direttamente i file più pesanti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> WhatsApp, nuova funzione: stesso account su più dispositivi

Cancellare file pesanti su WhatsApp, la nuova funzione

whatsapp fare spazio cancellare file
(wabetainfo.com)

Il nuovo strumento presto disponibile su WhatsApp sarà presente nella sezione “Utilizzo archivio“. Al momento è ancora in fase di test e sviluppo ma la funzione dovrebbe essere presente in uno dei prossimi aggiornamenti della app. All’interno della sezione i file più pesanti saranno estratti, mostrati e ordinati anche fuori dalle conversazioni.

Uno degli aspetti più interessanti, sottolineato da molti addetti, sarà la sottosezione “file inoltrati”. La possibilità di vedere raggruppati in un unico posto tutti i file ricevuti attraverso catene di inoltro dovrebbe teoricamente semplificare le operazioni di alleggerimento della app. Video e immagini inoltrate sono infatti i file generalmente meno rilevanti e più “sacrificabili” quando si tratta di fare spazio sullo smartphone.