Razzismo a Pistoia: “Non voglio essere servito da una nera”

Episodio di razzismo a Pistoia in un supermercato Unicoop. Il fila al banco dei salumi: “Non voglio essere servito da una nera”

Ancora un episodio di razzismo in Italia. Questa volta avviene a Pistoia, in un supermercato della Unicoop. Un uomo era in fila al banco dei salumi ma quando poi è arrivato il suo turno ha detto di non voler essere servita dalla commessa disponibile in quel momento perché nera.

Il fatto è emerso grazie alla denuncia dei sindacati Filcams Cgil e Rsu che in una nota hanno raccontato cosa è avvenuto, chiedendo alla proprietà di prendere provvedimenti a tutela della lavoratrice che, sotto shock, ha pianto per quanto accaduto.

L’uomo era in fila e quando è arrivato il suo turno, ha atteso alcuni minuti per non essere servita dalla dipendente in questione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Rimini, cameriere prende ordinazioni e si scusa con la foto del duce – Video

Razzismo a Pistoia, i sindacati: “Prendere provvedimenti a tutela dei lavoratori”

Supermercato (Getty Images)

Durante questo tempo di attesa, altre persone hanno scavalcato l’uomo nella fila con i numeri da servire che andavano avanti. A quel punto gli è stato fatto presente doveva prendere un altro numero per essere servito e il cliente si è scatenato, dicendo che non si sarebbe mai fatto servire da una commessa nera.

I sindacati ora chiedono di prendere provvedimenti per tutelare i lavoratori: “Siamo convinti che ogni episodio di razzismo vada denunciato, perché lasciar correre significa accettare un modo di pensare che accettabile non può essere”, hanno scritto i sindacalisti nella nota, citando la Costituzione Italiana in particolare gli articolo 2 e 3.

Solidarietà da parte di Unicoop Firenze che ha assicurato che non saranno tollerati episodi del genere nei propri supermercati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Chanel Totti, la direttrice di Gente si difende: “Valorizzo la famiglia”