Coronavirus, focolaio in una casa di riposo a Milano

Coronavirus, focolaio nella casa di riposo Quarenghi nella periferia a Nord di Milano. Contagiati sia gli ospiti che un operatore

Coronavirus, focolaio nella casa di riposo Quarenghi nella periferia a Nord di Milano. A riportare la notizia è stato il quotidiano Il Giorno. Un ospite aveva avvertito i sintomi e così tutti gli altri hanno chiesto di effettuare i tamponi. I test sono stati fatti per tutti gli ospiti della struttura (centoventi persone) e ovviamente al personale che quotidianamente lavoro nella struttura. Ventidue sono stati i positivi, incluso un operatore.

La metà dei ventuno ospiti è stata ricoverata in ospedale in reparti Covid mentre l’altra metà resta in isolamento e sotto osservazione, in attesa di posti in ospedale.

Resta dunque alta l’allerta nelle strutture per anziani in Lombardia già nell’occhio del ciclone all’inizio della pandemia, sia per la gestione sia per l’alto numero di decessi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Tamponi a tappeto, cosa faranno le regioni in autunno

Coronavirus, casi di positività in una  Rsa anche in Toscana

 

Informiamo che tra il personale che opera presso la RSA Cocconi Bernabei di Montepulciano sono stati riscontrati tre…

Pubblicato da Adriano Giuliotti su Giovedì 27 agosto 2020

 

Non solo Milano con la Residenza Sanitaria Assistenziale Quarenghi ma in queste ore altre Rsa sono entrate nella cronaca del contagio da coronavirus.

Nella “Cocconi-Bernabei” di Montepulciano, in provincia di Siena, tre operatrici sanitarie sono risultate positive al Covid-19 mentre per quaranta ospiti il tampone è risultato negativo. A darne notizia è stato Adriano Giuliotti, il presidente della Misericordia di Montepulciano, sostenendo che sono stati messi in isolamento le persone che hanno avuto contatto con i positivi. “Ci tengo a rassicurare l’opinione pubblica che gli ospiti sono tutelati con cordoni sanitari importanti, ha scritto”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Scuola nel caos: lettere di esonero dei prof, rischio cattedre vuote