Coronavirus Argentina, grave situazione: allungato il lockdown

Coronavirus Argentina, la situazione nel paese sudamericano si aggrava. Ieri record di contagi e lockdown esteso di un mese

Coronavirus Argentina, si aggrava il bilancio nel paese sudamericano con il numero dei contagi che cresce ancora. Ieri record con quasi dodicimila contagi (11717 per a precisione): mai un numero così alto registrato in ventiquattro ore.

Alla luce di questa situazione sempre più pericolosa, il governo ha preso un’importante decisione e ha esteso il lockdown fino al 20 settembre.

Il presidente Alberto Fernandez si è rivolto a tutti i cittadini, invitandoli alla responsabilità personale perché c’è il rischio che il virus possa espandersi in tutte le province del paese. Nonostante sia stato allungato il tempo in cui è in vigore il lockdown, il Capo dello Stato ha detto che sono consentite le riunioni fino a una massimo di dieci persone all’aperto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Briatore dimesso dal San Raffaele, quarantena a casa di una senatrice

Coronavirus Argentina, i casi sono più di 300 mila

 

Situazione ancora difficile dunque in Argentina che continua a contare i contagiati, sempre di più.

Il presidente Ferdandez ha affermato via social che il problema non è solo di Buenos Aires e della sua grande provincia, ma di tutto il paese. Sono diciotto le province dove il virus è ancora contenuto ma comunque bisogna tenere alta l’attenzione visto che i numeri sono in crescita.

Dopo il record raggiunto ieri con 11717 persone contagiate che hanno reso necessario l’estensione del lockdown fino al prossimo 20 settembre, nel paese i casi totali ha raggiunto quota 329.009 mentre i deceduti sono 222 solo nelle ultime ventiquattro ore.

Il totale delle vittime da marzo, con i numeri di ieri, è 8271.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Ventenne uccide il padre nel sonno, tragedia in famiglia a Messina