Scuola, il premier Conte parla dal Libano: “Azzolina davvero straordinaria”

Il premier italiano in carica, Giuseppe Conte, fa i complimenti alla ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina sulla questione scuola. Poi la frecciatina alla Lega.

Prima il nuovo Dpcm. Poi il viaggio verso il Libano, esattamente nella città di Beirut, ove si confronterà e farà il punto della situazione sull’operazione d’aiuto “Emergenza Cedri”, in relazione alla tremenda esplosione avvenuta qualche settimana addietro. Parliamo sempre di lui: il premier italiano in carico, Giuseppe Conte. Quest’ultimo, dopo aver firmato il nuovo Dpcm, documento che si concentra, ancora una volta, sulla chiusura degli stadi e delle discoteche, è tornato a parlare della scuola. Nel rispondere ad alcune domande dei giornalisti presenti, si è soffermato sul punto di massima criticità: “Lo abbiamo passato in grande stile. Di certo la battaglia non è vinta, ma abbiamo lavorato tantissimo. O meglio: continuiamo a lavorare affinché i ragazzi possano tornare tra i banchi nel miglio modo possibile, consci del fatto che il “mostro” è ancora in circolazione. Il Governo sta facendo tutto il possibile per garantire una sicurezza a 360°”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Niente riapertura discoteche e stadi: le norme del nuovo Dpcm

Conte sulla scuola: i complimenti e gli elogi alla ministra Azzolina

In Libano, ma con un pensiero sempre rivolto all’Italia. Dopo aver fatto una dinamica generale sulla questione della scuola, il premier Conte spende parole di elogio nei confronti della ministra dell’Istruzione Azzolina: “Ha fatto un lavoro straordinario fin dal primo momento e credo non abbia preso nemmeno un giorno di ferie. Si è spesa con tutte le sue energie per trovare la miglior soluzione per il ritorno in classe dei ragazzi”.

Sulla vicenda Azzolina, il Presidente del Consiglio italiano lancia una frecciatina agli “amici” della Lega: “Non rispondo delle azioni di alcuni esponenti dell’opposizione, che vorrebbero presentare una mozione di sfiducia alla ministra in questione. Dico solo una cosa: negli scorsi anni, quando la Lega era la Governo, avrebbe dovuto presentare molte più mozioni di sfiducia a qualche suo stesso ministro”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Giuseppe Conte, annuncio netto sul nuovo Lockdown