Bambino positivo al Covid in una scuola materna a Piacenza

Covid, bambino positivo a Piacenza. Si avvicina la data della riapertura delle scuole ma già alcune materne hanno ripreso l’attività. A Piacenza già si registra un bambino positivo: i provvedimenti.

La data del 14 settembre si avvicina: è il giorno fissato per la riapertura delle scuole in tutta Italia, sebbene in varie regioni si sia deciso di posticipare il ritorno sui banchi. C’è attesa e apprensione per vedere se la curva dei contagi tornerà a salire con la ripresa dell’attività educativa, nonostante tutte le misure di prevenzione e precauzione che verranno adottate in tutti gli edifici scolastici. Da pochi giorni hanno riaperto in varie zone del Paese le scuole materne e, a Piacenza, già si registra uno dei primi casi di positività al Covid. Si tratta di un bambino contagiato probabilmente da un suo famigliare. Il bimbo è stato messo in isolamento assieme ad altri sette compagni e due insegnanti, ora in attesa di sottoporsi al tampone.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Lesbo, incendio al campo profughi. Pericolo Covid 

Bambino positivo a Piacenza. Tornato in classe il primo settembre

riapertura scuole date regioni
sanificazione scuola (Getty Images)

Il bambino era tornato in classe per un’ora lo scorso primo settembre assieme a pochi altri compagni, proprio per evitare che in caso di positività potessero essere messe in isolamento troppe persone. Ecco perché solamente altri sette bimbi e solo due insegnanti ora sono in quarantena preventiva, in attesa di sottoporsi al test anti Covid.

Il bambino risultato positivo dovrebbe essere stato contagiato da un famigliare scopertosi infettato dal Coronavirus. La tempestiva comunicazione da parte della famiglia del piccolo ha reso possibile il veloce provvedimento che, quindi, ha interessato in tutto 9 persone tra bambini e insegnanti.

Prosegue intanto la marcia di avvicinamento verso la riapertura delle scuole, fissata per il 14 settembre. Alcuni comuni, come Bolzano, hanno anticipato il rientro; altre regioni (come Campania, Sardegna e Puglia) invece ritarderanno di qualche giorno anche per le elezioni e il referendum che si terrà il 20 settembre.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Berlusconi, le ultime sulle condizioni