GF Vip, Massimiliano e Adua svelano: “Eravamo col Diavolo, ora è finita”

Inquietanti rivelazioni dei due ex fidanzati al GF Vip. Massimiliano e Adua, dopo la diretta di ieri, hanno ricordato le brutte esperienze del loro passato

Massimiliano e Adua
Massimiliano e Adua (gettyimages)

Un passato oscuro e pieno di segreti. Agghiaccianti rivelazioni ieri notte, dopo la live, al GF Vip da parte di Massimiliano e Adua. I due ex fidanzati si sono lasciati andare in una conversazione in giardino alquanto noir, in cui raccontano un periodo buio del loro passato. A quanto pare avrebbero vissuto questo momento insieme, a giudicare dai dialoghi, sia inquietanti che ambigui, finendo per entrare in un “brutto giro”.

Dalla conversazione tenuta tra i due, sembrerebbe entrarci qualcosa come una setta. Adua parla in maniera visibilmente provata da quei fatti, dicendo di voler cancellare quella fase dalla sua vita. Poi si parla anche di un misterioso “Lui”, definito come il male assoluto. Una strana conversazione, che ancora non chiarisce del tutto il controverso passato dei due attori. il mistero, si infittisce.

Massimiliano e Adua al Live: prima il litigio, poi l’abbraccio

Adua e Massimiliano
Adua e Massimiliano (screenshot)

Non solo strani retroscena sul loro passato. Prima della misteriosa conversazione in giardino di ieri notte, Massimiliano e Adua durante il Live del GF Vip, hanno chiarito i loro attriti davanti ad Alfonso Signorini. La donna si è mostrata molto spigolosa nei confronti dell’ex, raccontando agli altri coinquilini di essere ancora in collera con Morra. L’attore dal canto suo, era sempre stato disponibile a un confronto. Inizialmente i due, hanno dovuto confrontarsi davanti a tutti sul loro passato.

Non sono mancate le frecciatine e qualche attrito, ma dopo pochi minuti la pace è stata fatta, e i due si sono sciolti in un bellissimo abbraccio. Dopo la puntata  la riappacificazione, i due sarebbero andati in giardino per chiacchierare in intimità, e proprio da quella chiacchierata di notte, sarebbero usciti quei discorsi inquietanti sul loro passato.