Come pulire i friarielli: il trucco che non conoscete

Pulire i friarielli o broccoletti è un’operazione difficile e che richiede pazienza. Il trucco per pulirli in pochissimo tempo e che non conoscete

friarielli da pulire trucco
Foto di Valter Cirillo da Pixabay

I friarielli, conosciuti anche come broccoletti conosciuti nel Lazio,le cime di rapa in Puglia, broccoli di rapa in Calabria, sono le infiorescenze appena nate della cima di rapa. I friarielli vengono coltivati soprattutto nella Campania e sono protagonisti di molte ricette.

Nella cucina napoletana sono accostati alla salsiccia, un secondo piatto indiscusso e molto saporito. Un abbinamento utilizzato anche come farcitura di pizze o focaccie ripiene: una vera e propria squisitezza! Anche se buoni, la pulizia dei broccoletti richiede molta pazienza. Vediamo come pulire velocemente questa verdura con un piccolo trucco.

Come pulire i friarielli: il consiglio utile per una pulizia perfetta

trucco per pulire broccoletti
Foto di Engin Akyurt da Pixabay

I friarielli sono una verdura tipica autunnale. Vengono utilizzati per molte ricette e per questo è necessario pulirli. La pulizia dei broccoletti non è difficile ma richiede pazienza e tempo. Essendo una verdura molto leggera, occorre pulirne e lavarne una quantità abbondante anche per pochissime persone.

Una volta cotti perdono molto di volume per cui considerate che per un chilo effettivo ne dovrete pulire due chili. Per prima cosa prendete i broccoletti ed eliminate tutte le foglie ingiallite e maltrattate.

Successivamente prendete un mazzetto e tagliate la parte più duri e spessi del gambo: il trucco sta nel prendere un mazzo bello abbondante e sistemarli alla stessa altezza. Tagliate il gambo fino alla parte superiore dove inizia la maggior parte delle foglie (se rimane fuori qualche fiore o foglia buona, staccatela dal gambo ed unitela alle altre).

Ora, non vi resta che lavarli. Riempite il lavandino con acqua fredda ed immergeteli. Lasciateli in ammollo per qualche minuto dopodichè scolateli. Ripetete l’operazione per una seconda volta e lasciateli scolare in uno scolapasta. Terminato il lavaggio potete procedere alla loro cottura.