Lockdown in Italia: cosa fare per evitarlo

In Germania e in Francia i Governi hanno attuato un nuovo lockdown. Rimangono aperte le scuole, per il resto “tutti a casa”. È quello che avverrà anche in Italia? Cosa si può fare per evitarlo.

Getty Images

Come evitare il lockdown in Italia – Se qualche mese fa l’Italia era stato il primo paese europeo veramente colpito dalla pandemia, in questo autunno sembra di vivere con qualche settimana di ritardo ciò che è già avvenuto in altre nazioni, Francia e Germania su tutte. Macron e Merkel infatti sono stati, nel vecchio Continente, i primi capi di Governo ad attuare il coprifuoco e una limitazione negli spostamenti, misure intraprese da Conte solamente qualche giorno fa.

Ora la paura è quella di vivere, tra una settimana o poco più, quello che da ieri è già legge proprio in Francia e Germania, dove sono stati istituiti due lockdown “light“, vale a dire un tutti a casa ma con le scuole che rimangono aperte. Il pericolo è quello di trovarsi a breve nella stessa situazione degli altri Paesi, ma si può evitare (almeno da noi) un altro lockdown? Sì, ma a delle precise condizioni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE–> Nuovo lockdown in Italia: parla l’esperto 

I comandamenti per evitare il nuovo lockdown in Italia

Covid spettro lockdown
Covid spettro lockdown (Getty Images)

In un intervento al Corriere della Sera hanno detto la loro in merito le giornaliste e editorialiste Monica Guerzoni e Fiorenza Sarzanini. La partita si gioca su vari aspetti, tassativamente da osservare per cercare di non arrivare al punto di dover nuovamente chiudere tutto. Tra una settimana potrebbe arrivare un Nuovo Dpcm e per scongiurare l’eventualità peggiore i cittadini (e il Governo) devono impegnarsi per l’osservanza di regole precise.

Mascherina, distanziamento sociale e igiene sono i capisaldi nella lotta al Covid: tutto si basa su questi tre elementi. Quello dei trasporti è uno dei tasti più dolenti: il suggerimento è ridurre ulteriormente la capienza dei mezzi, oppure rivolgersi a ditte private per poter aumentare il numero dei mezzi stessi. Gli ingressi scaglionati a scuola sembrano l’unica via percorribile per tenere aperti gli istituti.

conte nuovo lockdown genova milano napoli roma
Il presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte (Getty Images)

Un altro punto suggerito dalle penne del Corriere della Sera è quello di istituire zone rosse lì dove i focolai sono più vasti e fuori controllo. Altro tema quello dei tamponi: niente più code snervanti ai drive in, ma rendere disponibile il test anche presso i medici di famiglia.