Dl Ristori bis: come funziona e come ottenere gli aiuti

In seguito al nuovo DPCM firmato dal Premier Conte e in vigore da domani e fino al 3 dicembre, il ministro dell’economia vara il piano per il Dl Ristori

Gualtieri decreto Rilancio
Roberto Gualtieri (Photo by Assianir – Wikimedia Commons)

La seconda ondata da Covid-19 ha generato palesi difficoltà non solo da un punto di vista sanitario, dove gli ospedali risultano essere sull’orlo del collasso. Ma a risentire degli effetti della pandemia è anche una situazione economica piuttosto precaria.

Dalla firma del nuovo DPCM di Conte, risalente a qualche ora fa e in vigore fino al prossimo 3 Dicembre 2020, alcune attività commerciali risentiranno molto del peso delle misure nazionali, atte al contenimento dei contagi. Nella lista nera degli esercizi spicca l’esempio dei ristoranti, pub, bar, centri commerciali o strutture adibite alla vendita al dettaglio che nel fine settimana dovranno restare con le serrande abbassate.

Queste tipologie di attività risultano sicuramente tra le più colpite a livello nazionale, in seguito alle restrizioni integrate nel nuovo DPCM e finalizzate alla chiusura anticipata alle ore 18:00. Prima di adottare i provvedimenti, nella speranza di veder flettere in maniera importante la curva dei contagi, il Ministro dell’Economia Gualtieri ha dato il via alla cosiddetta “caccia alle risorse economiche”.

LEGGI ANCHE —–> Trump in attesa dei risultati organizza un party con 400 persone

Decreto Ristoro, la programmazione degli interventi e a chi spetta

Gualtieri e Conte
Gualtieri e Conte (Getty Images)

Ecco dunque che in seguito alla firma del nuovo DPCM si delinea un importante intervento di sostegno economico alle imprese che al termine dell’anno vedranno aumentare il deficit di bilancio, proprio a causa della pandemia da Covid. La decisione di varare un nuovo piano economico per le piccole e grandi imprese fermate dall’emergenza sarà rimandata al tavolo dei parlamentari tra giovedì e venerdì, con il termine di DL Ristori.

E’ il caso particolare di bar o ristoranti delle zone, classificate come “rosse” d’Italia. Tra queste le regioni Piemonte, Lombardia, Calabria, Valle D’Aosta e provincia autonoma di Bolzano. Per evitare l’insurrezione generale tra esercenti e dipendenti, spetterà ai Ministri dell’Economia trovare una soluzione.

LEGGI ANCHE —–> Elezioni USA 2020, Trump o Biden: chi è in vantaggio?

bonus professionisti 600 euro
Il ministro Gualtieri (Getty Images)

Già si parla di un intervento di 1,5 miliardi di euro che probabilmente frutterà lo “scostamento” del bilancio economico annuale. Ma per lavoratori e famiglie questo ed altro, pur di tornare a vedere la luce in fondo al tunnel anti-salute