Come tagliare il petto di pollo intero: strumenti e procedura

Il petto di pollo intero ha un costo inferiore rispetto a quello già tagliato a fette. Vediamo come tagliare il petto di pollo intero e quali sono gli strumenti necessari e la procedura

petto di pollo intero
Foto di Siwon Lee da Pixabay

Il petto di pollo è un tipo di carne bianca magra, protagonista di molte ricette. Oltre ad essere una carne magra è anche la più economica. Siamo abituati a comprare il petto di pollo già tagliato a fette, per mancanza di tempo o perché non si conosce la giusta procedura per affettarlo.

Visto che il costo del petto di pollo intero è inferiore al prezzo della carne già tagliata a fette, vale la pena saperlo tagliare da soli. Vediamo insieme come tagliare un petto di pollo e gli strumenti che vi occorrono.

Come tagliare a fette il petto di pollo

petto di pollo a fette
Foto di Siwon Lee da Pixabay

Iniziate con scegliere un buon pezzo di petto di pollo: riconoscerlo è semplice. Innanzitutto scegliete pezzi non troppo grandi, il peso deve aggirarsi attorno ai 450 gr. Controllate il suo colore che deve essere roseo e non deve presentare grasso di colore giallo chiaro.

Una volta scelto il pezzo di carne, è ora di tagliarlo a fette. Posizionate il petto di pollo su un tagliere. Al suo centro noterete un osso che potrete sentire anche a tatto. Con un coltellino affilato, incidente lungo questo osso e staccatelo dalla carne.

Ora, allungate il taglio fino all’altra estremità ottenendo così due parti di petto di pollo. Eliminate il grasso visibile e tagliatelo a fette.  A questo punto, posizionate una mano sopra il petto di pollo mantenendolo così ben fermo.

Aiutandovi con un coltello affilato e messo in posizione orizzontale rispetto al piano di lavoro, incidete la carne scorrendo sotto la mano d’appoggio. Tagliate fino alla fine ottenendo una fettina.

Procedete in questo modo anche per l’altra parte di pollo. Se ritenete che le fettine siano troppo spesse, potete utilizzare un batticarne per appiattirle un po’.