Tanya Roberts, la Bond Girl non è morta: il mistero del falso decesso

Il mistero del decesso di Tanya Roberts si infittisce, ora parla il suo portavoce Mike Pingel. La Bond Girl è viva, TMZ rettifica la notizia.

tanya roberts bond
Alison Doody, Fiona Fullerton, Roger Moore e Tanya Roberts (fonte gettyimages)

E’ intervenuto il portavoce dell’attrice Tanya Roberts, conosciuta per aver interpretato la Bond Girl nel film 007-Bersaglio mobile, per chiarire il mistero che avvolge il suo “finto decesso“. Ieri su tutti i giornali è circolata la notizia della morte dell’attrice Tanya Roberts. A darne l’annuncio sarebbe stato proprio il suo portavo Mike Pingel che aveva pubblicato anche un comunicato stampa ripreso dal sito scandalistico TMZ.

Poche ore fa, però, l’ospedale di Los Angeles dove è ricoverata la Roberts dallo scorso 24 dicembre ha smentito la notizia del decesso lasciando tutti a bocca aperta. Ora Pingel chiarisce la situazione, la confusione è nata dal marito dell’attrice, Lance O’Brien che domenica scorsa aveva visto gli occhi della moglie chiudersi e aveva pensato che “stava morendo“. Così ha lasciato l’ospedale e ha raccontato l’accaduto al portavoce. Si tratterebbe quindi di un’incomprensione tra i due, la Bond Girl per ora è salva ma le sue condizioni non sono buone.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>> Lutto nel mondo della poesia, addio a Franco Loi: chi era il poeta milanese

TMZ rettifica, la Bond Girl è viva, Mike Pingel chiarisce il mistero

La notizia della morte di Tanya Roberts ha fatto  il giro del mondo in pochissimi secondi e in tanti altri è stata smentita dall’ospedale di Los Angeles dove è ricoverata dal 24 dicembre. L’attrice statunitense sarebbe ancora viva, nonostante la notizia che la dava per morta, una notizia che è stata frutto di un fraintendimento tra il suo portavoce e il marito Lance O’Brien. Le condizioni della Bond Girl però non sarebbero buone, si aspettano aggiornamenti da Mike Pingel.

Secondo la prima versione di TMZ, la Roberts è stata ricoverata alla vigilia di Natale. Al rientro da una passeggiata l’attrice era collassata ed era stata portata d’urgenza in ospedale. La 65enne sarebbe poi stata attaccata ad un ventilatore dal quale non è mai stata staccata.