“Ci sarà una card dopo il vaccino”: De Luca spiega la novità in Campania

Vincenzo De Luca, presidente della Campania si smarca ancora una volta dalla linea del Governo e annuncia una novità che riguarderà la sua regione: una card dopo il vaccino.

Vincenzo De Luca conferenza stampa
Vincenzo De Luca (fonte: Getty Images)

Il venerdì è ormai un appuntamento fisso per Vincenzo De Luca. Il presidente della Campania, dallo scoppio della pandemia, si collega puntualmente sulla sua pagina Facebook per fare il punto della situazione coronavirus nella sua regione.

Come ormai noto, le dirette dello “Sceriffo” dividono sempre l’opinione pubblica tra chi apprezza la linea dura del presidente e chi invece prende le distanze da questo modo troppo grottesco di fare politica. Oggi, però, si è smarcato per l’ennesima volta dalle scelte del Governo, definite troppo morbide, e ha annunciato una novità che riguarderà la Campania.

Una card per chi si vaccina in Campania

card per chi si vaccina in Campania
Card per chi si vaccina in Campania (fonte: Facebook)

De Luca ci è andato giù pesante. Ha “accusato” il Governo di aver adottato mezze misure che serviranno solo a riaccendere l’epidemia. Poi, sulla Campania, ha annunciato che entro fine mese verrà fatta una verifica epidemiologica per conoscere i risultati del mini lockdown delle feste di Natale.

Per quanto riguarda le vaccinazioni, la Campania ha somministrato il 60% delle sue scorte disponibili (circa 40mila persone). C’è ancora però chi è indeciso. Per questo, De Luca ha comunicato che la sua regione darà una card a chi si sarà vaccinato. L’attestato, consegnato solo dopo aver effettuato il richiamo con la seconda dose, è stato mostrato in fac-simile dal presidente nel corso della sua diretta. Segno che il progetto è già più che un’idea.

La polemica sulla vaccinazione di De Luca

Vincenzo De Luca si è già sottoposto alla prima iniezione di vaccino il 27 dicembre, durante il vaccino day. Nel giorno che doveva essere dedicato a medici e infermieri, il presidente della Campania è stato accusato di abusare della sua posizione di potere per scavalcare la fila per ricevere il siero.

Oggi, su Facebook, lo “Sceriffo” ha risposto accusando di demagogia chi lo ha accusato. “Ho fatto da cavia”, ha detto, citando anche le vaccinazioni a favore di camera del presidente eletto degli Usa Joe Biden e del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu.

🔴#CORONAVIRUS: facciamo il punto della situazione sui contagi e sulle vaccinazioni, dando anche gli ultimi aggiornamenti sull’Ospedale del Mare.
Seguitemi:

Pubblicato da Vincenzo De Luca su Venerdì 8 gennaio 2021