Canone Rai, c’è chi può non pagarlo: ecco come fare per saperlo

Torna l’incubo del canone Rai, la tassa sul possesso di un apparecchio televisivo, chi deve pagarla e chi ne è esente? Vieni a scoprirlo.

canone rai
Telecomando televisione (fonte pixabay)

Con il termine apparecchio televisivo si intendono tutti gli strumenti elettronici che sono muniti di sintonizzazione per la ricezione del segnale. Per il momento in questa definizione non rientrerebbero i computer, i telefoni e i tablet. Il primo a introdurre il canone legato all’apparecchio televisivo era stato Renzi nel 2016, che dava per scontato il fatto che chiunque possedesse un’utenza elettrica potesse possedere uno strumento televisivo. Proprio per questo ragionamento il canone si era legato alla bolletta dell’energia elettrica.

Nel caso in cui però, nessun componete risulti titolare di un contratto elettrico è previsto il pagamento tramite F24, che fa effettuato entro e non oltre il 31 gennaio dell’anno di riferimento. Lo stesso metodo di pagamento è previsto per la tassa “da parte dei cittadini per i quali per la fornitura di energia elettrica avviene nell’ambito delle reti non interconnesse con la rete di trasmissione nazionale”.  Se però  si tratta di un semplice rinnovo, la soluzione unica può essere dilatata o in due o in quattro rate.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>> Abolizione Canone Rai e Bollo Auto: cosa succede

Ci sono alcuni che possono essere esonerati dal pagamento del Canone RAI

canone rai
Televisione vecchia (fonte pixabay)

In merito al pagamento del canone Rai non tutti saranno “obbligati” a versarlo tramite la bolletta di energia elettrica. Gli esenti saranno tutti quelli che sono over 75 ed hanno un reddito complessivo inferiore agli 8 mila euro. In ogni caso queste persone dovranno provvedere a presentare una domanda di esenzione, che sarà possibile soltanto per gli apparecchi televisivi che sono presenti nell’abitazione. Per poter presentare la domanda di esenzione, il titolare deve aver compiuto 75 anni entro il 31 gennaio, dell’anno in cui viene fatta la richiesta.

Non sono l’unica categoria a non dover pagare la tassa sul possesso di un apparecchio televisivo, ma per effetto di convenzione internazionali saranno esenti anche gli agenti diplomatici, i funzionari o impiegati consolari e i militari di cittadinanza non italiana.