Covid, l’esperto sicuro: “Vaccino efficace sulle varianti”. Mossa negli USA

Il Covid-19 sta continuando a causare grandi difficoltà in Italia e nel Mondo tra vaccino e restrizioni. La corsa del virus non si ferma, ma arrivano informazioni importanti sulle varianti. Occhio a quanto avviene negli USA

Franco Locatelli (Screenshot)
Franco Locatelli (Screenshot)

Il nuovo Coronavirus non blocca la sua corsa e costringe i Governi di tutto il pianeta a restrizioni talvolta decisamente severe per contenere la pandemia. L’arrivo del vaccino costituirà certamente un evento epocale nella battaglia contro il Covid, ma fino a quando non si raggiungerà l’immunità di gregge, bisognerà mantenere alti i livelli di concentrazione. Nelle scorse settimane, è giunta notizia di varianti del virus altamente contagiose, su tutte quella inglese, che hanno complicato la situazione.

Franco Locatelli, medico e accademico, Presidente del Consiglio Superiore di Sanità, ha fatto il punto della situazione sui vaccini. Come riporta ‘TgCom24’ si è soffermato sulla loro efficacia sulle varianti del virus: “Dai dati in nostro possesso, i vaccini che sono già stati autorizzati riescono a coprire tutte le varianti ad oggi note del Covid”. Una notizia certamente essenziale e che offre dei risvolti importanti nella lotta alla pandemia. Soprattutto in vista dell’ingente campagna di vaccinazione che verrà attuata nei prossimi mesi.

LEGGI ANCHE >>> Covid, Ilaria Capua rivela: “Ecco quando finirà la pandemia”

Covid, dal vaccino alla nuova mossa degli USA: servirà test negativo per viaggiare

Biden (getty images)
Biden (getty images)

L’ultima novità sugli spostamenti e in particolare i viaggi internazionali arriva, invece, dall’America. Secondo quanto riporta il ‘Wall Street Journal’, infatti, il Governo USA richiederà a tutti i passeggeri di compagnie internazionali un test negativo al Covid-19. Ciò dovrà avvenire ovviamente prima di imbarcarsi in aerei per gli Stati Uniti. Il provvedimento, dopo un lungo tira e molla, dovrebbe entrare in vigore a partire dal prossimo 26 gennaio.

Di certo, tra misure restrittive e discussioni sul vaccino, non si può ancora dire di essere usciti dalla pandemia. I prossimi mesi saranno cruciali per sconfiggere definitivamente il Covid-19.