Scontri Usa, volevano impiccarlo? L’indiscrezione sull’assalto mette i brividi

L’assalto a Capitol Hill e gli scontri negli Usa hanno dominato le scene in tutto il mondo. A distanza di giorni dal preoccupante evento, emergono nuovi inquietanti dettagli: ecco l’ultima indiscrezione

Trump Pence (getty images)
Trump insieme a Pence (getty images)

Quanto successo negli Usa, continua a far discutere in America, ma soprattutto in tutto il pianeta. Le continue polemiche di Donald Trump, dopo gli esiti delle elezioni americane con la vittoria di Joe Biden, hanno scatenato il caos tra i suoi sostenitori. In occasione della cerimonia di proclamazione del nuovo Presidente è partito un vero e proprio assalto a Capitol Hill. L’evento ha avuto conseguenze devastanti: dalla morte di una donna protagonista degli scontri alla feroce divisione dell’opinione pubblica.

Ancora oggi, infatti, sono tanti i sostenitori di Donald Trump che gridano ai brogli e al complotto, di contro a chi condanna fermamente la politica del tycoon, ancor di più per l’eccessiva “carica” impressa alla sua comunicazione. E dopo giorni di dibattiti e cronache, l’eco degli scontri negli Usa non si ferma. L’ultima ricostruzione della vicenda mette i brividi e ha scatenato ancor di più l’opinione pubblica. Di seguito la voce e tutte le ultime novità.

LEGGI ANCHE >>> Trump, anche la figlia rinnega Biden: “Non ci sarò”

Scontri Usa, la clamorosa indiscrezione nell’assalto a Capitol Hill: volevano impiccarlo

Mike Pence (getty images)
Mike Pence (getty images)

E’ noto come Mike Pence abbia rischiato grosso nell’assalto al Campidoglio. Il vicepresidente è scampato alla furia dei sostenitori di Trump per un soffio. Secondo quanto riporta il ‘Washington Post’, l’intenzione degli assalitori sarebbe stata quella di impiccarlo. Gli insorti erano arrivati vicinissimi a Pence che è stato evacuato dal Senato poco dopo le 14.00 e portato in un luogo sicuro all’interno di Capitol Hill. Se solo la folla fosse arrivata un minuto prima sarebbe potuto succedere l’irreparabile. Di certo, la vicenda desta sconcerto negli Usa e in tutto il mondo: l’intenzione emersa è gravissima.