Mauro Bellugi, il racconto della malattia commuove la D’Urso: “Te lo prometto”

Mauro Bellugi ed il racconto drammatico sulla malattia che l’ha costretto ad una decisione durissima. La promessa a Barbara D’Urso

Mauro Bellugi
Mauro Bellugi (screen instagram)

Mauro Bellugi ha pagato un prezzo carissimo al Covid. L’ex campione dell’Inter e della Nazionale, come tanti altri italiani, ha contratto la terribile malattia che sta flagellando il mondo. L’uomo, però, è riuscito a sconfiggerla, come molti d’altronde, anche se non ne è uscito indenne, anzi.

Il virus lo ha colpito duramente e gli ha provocato una serie di complicazioni che hanno costretto i medici ad intervenire drasticamente per salvargli la vita; i dottori infatti sono stati costretti ad amputargli gli arti inferiori. In collegamento con “Live – Non è la D’Urso” l’uomo ha raccontato il suo dramma.

“Tutto è iniziato con un dolore alle gambe di Mauro – ha raccontato la moglie – ho subito pensato a qualcosa di serio perché non si è mai lamentato. Lui voleva evitare l’ospedale per non rischiare di ammalarsi di Covid, eravamo negativi tutti. Il 4 novembre, però, abbiamo scoperto come avesse contratto il virus ed una visita dal cardiologo ci ha messo in allarme, perché il medico era preoccupato”.

Bellugi e la rivelazione da brividi

Barbara D'Urso
Barbara D’Urso (Instagram)

Un altro medico, poi, mi ha spiegato le sue condizioni; alcune ischemie avevano compromesso la circolazione periferica delle gambe e l’amputazione delle stesse era l’unica strada percorribile“, ha concluso la donna.

Bellugi, poi, ha rivelato il momento in cui ha dovuto prendere la decisione dolorosa. “Non avrei firmato l’autorizzazione all’amputazione se non ci fossero state Giada e la Lory (la moglie e la figlia, ndr); non me la sentivo, anche se poi l’ho fatto. Mi hanno rivolto una brutta domanda, potevamo farmene un’altra” ha scherzato, mostrando anche ironia nonostante il momento difficile.

Mauro Bellugi, amico di Barbara D’Urso, in chiusura di collegamento ha fatto una promessa alla napoletana. “E’ durissima, sono due mesi che mi trovo qui. Ne verrò fuori e e verrò da te appena avrò le protesi“. E l’ex calciatore, in precedenza, aveva già spiegato di aver iniziato gli allenamenti per indossare quanto prima le gambe artificiali, in modo da poter tornare a condurre una vita (quasi) normale.