Maturità, Azzolina annuncia i dettagli dell’esame: “Non sarà una passeggiata”

Anche quest’anno tocca decidere quali saranno le modalità di svolgimento dell’esame di maturità. La ministra Azzolina: “Sarà un esame completo”.

Lucia Azzolina ministro dell'istruzione si esprime sull'esame di maturità
Lucia Azzolina, ministro dell’Istruzione (fonte: Getty Images)

Gli esami di maturità sono praticamente dietro l’angolo e la ministra Azzolina sta decidendo le modalità di svolgimento. Una matassa difficile da sbrogliare, considerando le complicazioni che quest’anno scolastico sta affrontando, molto più dello scorso. Infatti, gli alunni delle superiori avevano cominciato in presenza a settembre per poi finire in dad dopo neanche un mese. Da quel momento è stato un tira e molla tra Stato e Regioni per stabilire quando i ragazzi sarebbero tornati in classe. Ora, dopo le vacanze natalizie, in alcune Regioni una percentuale che va dal 50 al 75% degli studenti delle superiori ha ripreso a frequentare. Per gli altri è ancora tutto in bilico.

Fatto sta che i ragazzi dell’ultimo anno dovranno affrontare il tanto temuto esame di maturità, che l’anno scorso è stato svolto con soltanto una prova orale alla presenza dei soli docenti interni, per quest’anno si sta decidendo in questi giorni.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Decreto ristori, coinvolta anche la scuola: l’idea della ministra Azzolina

Maturità, “Sarà un esame completo” anticipa la Azzolina

La ministra Lucia Azzolina, ieri sera, è intervenuta davanti alle commissioni sulla scuola di Camera e Senato per riferire le sue idee sul prossimo esame di maturità. “Nulla di ufficiale è stato ancora deciso” ha detto la ministra al termine delle riunioni, ma ha anticipato che sarebbero due le idee sulle quali si sta maggiormente puntando. La prima, che è anche quella più accreditata, sarebbe quella di replicare l’esame orale in presenza dello scorso anno. La secondo ipotesi invece prevede una prova scritta e una orale. Inoltre, la titolare dell’Istruzione ha precisato che, a differenza della maturità 2020 alla quale tutti furono ammessi, quest’anno non ci sarà una promozione generalizzata, ma sarà valutato il percorso scolastico di ogni alunno.

Sarà un esame che certamente terrà conto delle difficoltà dell’anno scolastico, ma sarà serio e offrirà un quadro delle conoscenze di ogni singolo studente” ha concluso la Azzolina. Dopo la notizia è esplosa sui social l'(amara) ironia degli studenti che dovranno affrontare la maturità.