Gita in motoslitta finisce in tragedia: la vittima è giovanissima

Una gita in motoslitta si è trasformata in una tragedia sulle montagne del Bresciano. La vittima, giovanissima, è deceduta in ospedale.

Tragedia durante una gita in motoslitta
(fonte: Pixabay)

È successo oggi pomeriggio. A Mortirolo, a circa 2300 metri di altezza in Alta Valle Camonica nel Bresciano, una gita in motoslitta si è trasformata in tragedia. Un distacco di neve è caduto nel punto in cui si trovava il gruppo di persone a bordo dei mezzi. A perdere la vita è stato un ragazzo di 20 anni, morto subito dopo aver raggiunto l’ospedale Papa Giovanni di Bergamo.

Le condizioni del ragazzo era apparse subito gravi ai soccorritori, circa una trentina, che lo hanno estratto dalla neve. La valanga avrebbe colpito leggermente anche una seconda persona che però non ha riportato ferite.

Gita in motoslitta: muore un ragazzo di 20 anni

Nelle scorse ore, la Protezione Civile aveva allertato escursionisti e autorità locale sul forte rischio di valanghe in quella zona. Eventualità che poi si è verificata. La valanga in questione si sarebbe staccata in Malga Boschetto, la zona dove si trovava il giovane insieme al suo gruppo. I soccorritori sono arrivati sul posto a bordo di un elicottero e le ricerche di altri eventuali dispersi sono proseguite per ore. Il 20enne morto nell’incidente era residente a Stazzona, in provincia di Como.

La scorsa settimana una coppia di alpinisti morti sotto una valanga

Proprio la settimana scorsa una coppia di alpinisti era rimasta vittima di una valanga in circostanze simili. L’incidente era avvenuto sull’Alpe Devero. I due, originari di Samarate, erano morti sul colpo ma risultavano dispersi da un giorno. A dare l’allarme era stato il gestore dell’albergo nel quale non avevano fatto ritorno. I corpi sono stati ritrovati grazie al cellulare di uno dei due, rimasto acceso e quindi è stato possibile localizzarlo.