Sanremo 2021, Albano: “Covid e pubblico? Ecco la mia proposta”

Continua a tenere banco in casa Rai, ma non solo, la questione relativa al prossimo Festival di Sanremo. Il caso legato al pubblico rischia di far saltare tutto? Arriva la proposta di Albano.

Amadeus e Diodato, conduttore e vincitore ultima edizione Sanremo
Amadeus e Diodato, conduttore e vincitore dell’ultima edizione di Sanremo (fonte: Getty Images)

Il suo nome è nella lista degli artisti che si esibirà, o forse meglio dire dovrebbe esibire, al prossimo Festival di Sanremo. La kermesse canora più famosa e importante d’Italia è in programma dal 2 al 6 marzo, in chiaro ritardo considerata l’emergenza Covid. Il recente caso legato alla presenza o meno del pubblico tiene banco ai vertici Rai: Speranza ha bocciato l’ipotesi della “nave-bolla” per contenere 400 persone destinate alla sala, prende piede l’ipotesi di un Ariston completamente deserto, con Amadeus che avrebbe minacciato di lasciare la conduzione e la direzione artistica se verrà percorsa questa strada.

Sono giorni bollenti in casa Rai: quello della presenza del pubblico è un nodo centrale per il conduttore, che da settimane sta spingendo per trovare una soluzione al problema. Secondo Amadeus non si può fare un Sanremo senza gente in sala. Dal virologo Bassetti la proposta di accogliere persone che hanno già effettuato il vaccino (entrambe le somministrazioni) mentre da Albano arriva un altro suggerimento: quello di posticipare il tutto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE–> “Pubblico a Sanremo? Solo vaccinati”, la proposta di Bassetti

Sanremo 2021, Albano: “Facciamolo in estate”

In un’intervista a La Repubblica Albano ha espresso la sua opinione. La soluzione migliore secondo il cantante di Cellino San Marco? Quella di spostare il tutto in estate. “Ci vuole rispetto per la manifestazione” ha confessato, sostenendo come un Sanremo senza pubblico sia impensabile. Non c’è dubbio quindi che il Festival vada rinviato secondo Albano: “E lo dice uno che lo ha sempre difeso, anche negli anni cui tutti gli sparavano contro“.

Le nuove date? Quando a “… maggio-giugno ci saremo liberati del Covid, si potrà fare una manifestazione in forma piena” ha confessato un più che ottimista Albano. Aggiornamenti importanti sulla vicenda sono comunque attesi nei prossimi giorni.