Zaniolo a C’è Posta per Te: bufera social, c’entra la madre

Nicolò Zaniolo è stato grande protagonista ieri sera a C’è Posta per Te. Gesto di grande generosità del calciatore della Roma, al centro però di una bufera social. C’entra anche la madre Francesca Costa.

Zaniolo (getty images)
Zaniolo con la maglia della Nazionale (getty images)

Un inizio di 2021 non certo tranquillo per Nicolò Zaniolo. Il giovane calciatore della Roma, 21 anni, è stato al centro di una bufera di cronaca rosa nel triangolo con la sua ex (rimasta incinta) e Madalina Ghenea, modella che ha smentito ufficialmente qualsiasi flirt con il giocatore toscano. Nel pieno del recupero dal suo secondo grave infortunio, Zaniolo si è scoperto anche protagonista di vicende di gossip; vicende che non sono andate giù ai tifosi della Roma tantomeno alla dirigenza giallorossa.

Lui intanto prosegue la sua riabilitazione e spera di tornare in campo entro la prossima primavera, così da essere per quanto possibile in forma in vista dell’Europeo che si giocherà in estate. Ieri, intanto, è andata in onda su Canale 5 la puntata che lo ha visto come protagonista vip a C’è Posta per Te. Una presenza, però, che non è stata orfana di polemiche. E c’entra la madre Francesca Costa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE–> Zaniolo, chi è la madre Francesca Costa 

Zaniolo a C’è Posta per Te: “Perché sei con tua madre?”

Una presenza quella del 21enne giallorosso che ha spaccato in due l’opinione pubblica sui social network. Apprezzabile e apprezzato il suo gesto di supportare economicamente un giovane ragazzo che ha perso la mamma un anno fa. Meno condivisa la scelta di portare in studio con sé la proprio la madre, Francesca Costa, presenza costante nella vita, privata e pubblica, di Zaniolo. E proprio della madre hanno discusso molti utenti sui social.

Una presenza inopportuna” scrive qualcuno, “Ma perché si è portato dietro sua mamma” tuonano altri, e ancora: Zaniolo un uomo letteralmente rovinato dal protagonismo della madre”.  Una partecipazione, quella di Francesca Costa, che a tanti non è andata giù.

C’è però chi sta dalla parte del calciatore, autore di un gesto davvero generoso nei confronti di un ragazzo rimasto orfano di sua mamma.