Mario Draghi e Magalli, l’unione che non ti aspetti: da cosa sono legati

Con un post sulla sua pagina Facebook Giancarlo Magalli ha svelato un’inaspettato legame con Mario Draghi. La dedica e gli auguri

Mario Draghi e Magalli da giovani
Mario Draghi e Magalli compagni di liceo (Facebook)

E’ un momento molto delicato per la politica italiana, dopo la recente e inaspettata crisi. Nella serata di ieri infatti, il Presidente della Republica Mattarella ha convocato Mario Draghi, incaricandolo di formare il nuovo Governo. E’ di poche ore fa la notizia del si dell’economista, che cercherà nei prossimi giorni tramite le consultazioni, di capire se il suo esecutivo avrà l’appoggio in Parlamento.

Nelle ultime ore però, le congratulazioni e gli auguri, sono arrivati al banchiere da Giancarlo Magalli, che ha svelato una simpatica e nostalgica liaison. I due infatti, entrambi classe 1947, sono stati compagni di liceo. Il comico e attore ha voluto dunque dedicare un post all’amico ed ex compagno di banco, in cui ha rivelato per la prima volta le foto della loro gioventù, con tanto di almanacco della classe e foto di classe.

Magalli e Draghi compagni di classe: gli auguri dell’attore

Foto Magalli e Draghi, liceo
Foto di classe Magalli e Draghi (Facebook)

Nel post condiviso poche ore fa da Magalli, tantissimi i complimenti per l’ex compagno. Insieme alle foto pubblicate infatti, Giancarlo ha ricordato il loro legame, lasciandosi andare ad alcune descrizioni abbastanza dettagliate. Il ricordo è molto positivo, spiega Magalli, che ricorda Draghi un ragazzo educato e sorridente, intelligente e sempre molto disponibile: “Non faceva la spia”, ha rivelato simpaticamente.

“Faccio a Mario gli auguri – ha scritto – pur consapevole che proveranno tutti a fargli lo sgambetto. Poveri noi”. Dalle dichiarazioni rilasciate all’AdKronos invece, si è detto inoltre preoccupato per l’impatto con i politici di professione: “Credo che si accorgeranno che è più bravo di loro”. Poi conclude ricordando che da ragazzino, Mario era come adesso, con la sua classica riga in mezzo e quel sorriso come biglietto da visita.

Da quando si è saputo dell’incarico a Mario Draghi sono letteralmente sommerso da telefonate di giornalisti che mi…

Pubblicato da Giancarlo Magalli su Mercoledì 3 febbraio 2021