Oratine all’acqua pazzerella: la ricetta di ziabene – FOTO

I filetti di orata all’acqua pazza di Benedetta Parodi sono una ricetta ricca di gusto, ideale da cucinare quando si ha poco tempo in cucina. Scopriamo il procedimento facile e veloce

filetto orata Benedetta Parodi
Filetto d’orata all’acqua pazzerella di ziabene (Fonte: Instagram)

Un’idea gustosa e deliziosa per una cena leggera e pronta in pochissimi minuti è la ricetta dei filetti d’orata in acqua pazza. Benedetta Parodi, ha realizzato questo piatto utilizzando i filetti surgelati, ottimi da usare quando si ha poco tempo a disposizione ed in caso di emergenza. Vediamo insieme gli ingredienti ed il procedimento per preparare questo secondo piatto di pesce semplice e saporito

Ingredienti

  • 4 filetti orata surgelati
  • 16 pomodorini ciliegino
  • basilico q.b.
  • una cucchiaiata capperi sotto sale
  • 1 scalogno
  • 1 spicchio aglio
  • olio evo q.b.
  • sale q.b.

La ricetta per preparare degli ottimi filetti d’orata come Benedetta Parodi

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Benedetta Parodi (@ziabene)

Per preparare i filetti d’orata surgelati iniziate scongelando il pesce. Ora, prendete una padella antiaderente e leggermente alta. Inserite lo spicchio d’aglio, lo scalogno, un filo d’olio evo, i capperi sciacquati sotto acqua corrente, i pomodorini tagliati a metà e le foglie di basilico. Aggiungete un bicchiere d’acqua e fate bollire per almeno dieci/quindici minuti.

A questo punto, immergete i filetti d’orata scongelati e fate cuocere a fuoco dolce finché il pesce non è pronto. Aggiustate di sale e pepe e non appena i filetti sono cotti spegnete il fuoco. Ora, prendete i filetti di pesce facendo attenzione a non romperli e posizionateli nei piatti.

Guarnite ogni piatto con il sughetto ottenuto e servite finché è caldo. Non potrete più fare a meno dei filetti d’orata all’acqua pazzerella di ziabene. Un secondo piatto che conquisterà tutti anche i più piccoli di casa!

Buon appetito a tutti!

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Benedetta Parodi (@ziabene)