Salvini-Gruber, è scontro sul Covid: “Con te al Governo…” – VIDEO

Lilli Gruber e Matteo Salvini protagonisti di un acceso dibattito verbale a Otto e Mezzo. Il leader della Lega incalza sul Covid, la giornalista risponde per le rime.

Lilli Gruber
La giornalista Lilli Gruber (Getty Images)

Scontro” televisivo a Otto e Mezzo sui due temi caldi dell’attualità italiana: il Covid e la crisi di Governo. Mentre la morsa del Coronavirus continua a tenere sotto scacco tutto il Paese, a Roma iniziano le consultazioni di Mario Draghi per capire quale potrebbero essere le coalizioni politiche sulle quali poter basare il suo Governo tecnico. Grande incertezza per quanto riguarda la questione, con il solo PD e Italia Viva che sembrano (almeno per ora) essere disposti ad appoggiare Draghi come Premier. La destra infatti continua ad appellarsi al voto: Salvini e Meloni vogliono tornare alle urne al più presto e ieri il leader della Lega ha confermato la sua idea.

Anzi, l’ex Ministro dell’Interno è andato oltre, affermando come se si fosse votato un anno e mezzo fa (cioè chiuso il primo Governo Conte) ora il Paese non sarebbe nella situazione di emergenza attuale. “Ora saremmo tranquilli in un altro contesto…” dice sicuro Salvini, scatenando la risposta al veleno di Lilli Gruber. Che non le ha mandate a dire al leader leghista.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE–> Covid, spaventa la variante inglese: chiude tutto?

Covid, Salvini: “Dovevamo votare”, la Gruber risponde stizzita

La nota giornalista di La 7 ha risposto a Salvini, ricordando le sue iniziali dichiarazioni ad inizio pandemia. “Se sto a quello che lei diceva sulla pandemia, forse staremmo messi ancora peggio”. Una replica che non è andata giù al capo del Caroccio, che spiega alla Gruber come in Italia si sia registrato il record di decessi e di disoccupati tra i maggiori paesi del mondo. “Le ricordo che il record per numero di morti in Italia ce l’ha la Lombardia gestita da Fontana” la risposta della conduttrice, rammentando a Salvini come il Governatore lombardo sia un leghista di punta.

Io ringrazio la Lombardia che ha spento l’incendio che è nato lì” ha chiosato Salvini, cercando di spegnere sul nascere una polemica che probabilmente non l’avrebbe portato lontano. Anzi.