Lavoro con Just Eat, arriva la storica decisione per tutelare i rider

Una importantissima svolta è arrivata nell’ambito dei rider. La piattaforma di consegne a domicilio, Just Eat,  inizierà la assunzioni in Lombardia.

just eeat rider
Rider (Fonte YouTube) 

La piattaforma di consegne a domicilio, Just Eat, ha deciso di modificare il tipo di contratto che lega i lavoratori, i cosiddetti rider, all’azienda. Infatti, sappiamo che precedentemente i fattorini, uomini e donne di qualsiasi età, erano subordinati al datore di lavoro, (un’applicazione), da un contratto co.co.co., vale a dire a collaborazione coordinata e continuativa.

I rider non avevano godevano di alcun tipo di tutela, non avevano giorni di malattia, ferie, maternità/paternità e così via. Sono state tantissime le manifestazioni e le proteste che hanno visto  lavoratori in bicicletta nelle strade per chiedere a gran voce di poter godere di diritti che gli spettavano. Pare sia arrivato finalmente il momento del loro riscatto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Investito mentre fa le consegne: la tragica fine del rider distrugge la famiglia

Prime assunzioni per i rider di Just Eat, arriva il modello scoober

just eat rider
Rider (Fonte YouTube)

Finalmente qualcosa si sta muovendo nell’ambito dei contratti a prestazione occasionale che regolamentavano il rapporto di lavoro tra i rider e la piattaforma di consegne a domicilio. Da marzo, infatti, in Lombardia inizieranno le assunzioni dei fattorini in tutta Italia. Stando a quanto viene riportato sui vari giornali, i nuovi contratti di lavoro si baseranno sul modello Scoober. Ovvero, i lavoratori di Just Eat verranno finalmente inquadrati come dipendenti. Inoltre, potranno godere di tutta una serie di diritti, che dovrebbero essere di base, come giorni di malattia, ferie, maternità/paternità  indennità per lavoro notturno e festivi, oltre a coperture assicurative, dispositivi di sicurezza gratuiti in dotazione, formazione obbligatoria e tutele previdenziali.

Per quanto riguarda il compenso, da marzo in poi i fattorini riceveranno un fisso e il loro guadagno non dipenderà completamente dal numero di consegne che riusciranno a fare in un giorno. Difatti, guadagneranno circa 7,50 € all’ora. Il fisso potrà essere incrementato in base a un sistema di bonus legato alle consegne.