Covid-19, il bollettino del Ministero Della Salute del 7 Febbraio 2021

Il Ministero della Salute ha reso noti, tramite il consueto bollettino, i dati dell’epidemia da Covid-19 aggiornati al 7 Febbraio.

bollettino 7 febbraio
Bollettino (Fonte Ministero della Salute)

Il Ministero della Salute ha pubblicato i dati del bollettino ufficiale aggiornato al 7 Febbraio 2021 in merito alla pandemia globale da Coronavirus. I casi di contagio sono saliti a 2.636.738 con un incremento di 11.641 unità rispetto a ieri. In calo i soggetti attualmente positivi che ad oggi ammontano a 427.024 (-10). Il numero delle persone guarite è giunto a 2.118.441 con un incremento di 11.380 unità. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 270 decessi che hanno portato il bilancio totale delle vittime in Italia a 91.273.

 I carabinieri hanno interrotto il party anti Covid in un Bed and Breakfast

bollettino 7 febbraio
Un party in casa (Fonte GettyImages)

Ennesimo Party all’insegna delle violazioni delle norme anti covid. Nella serata di ieri a Roma, nel famoso quartiere di Prati, i Carabinieri hanno interrotto una festa in un Bed and Breakfast dopo essere stati allertati dai vicini. All’interno dell’appartamento una quindicina di ragazzi, dai 18 ai 26 anni, che festeggiavano allegramente come se nulla fosse. A poco è valsa l’ordinanza del coprifuoco e delle regole antimovida. Nei prossimi giorni saranno intensificati i controlli nelle città maggiormente a rischio come Milano, la stessa Roma e Firenze.

Intanto i militari hanno interrotto la festa, multando tutti i presenti per un totale di 6mila euro complessivo di sanzioni. I vicini, disturbati dalla musica e dal fracasso, avevano avvertito le forze dell’ordine. Sul posto la Compagnia Roma San Pietro e del Reggimento Lazio.

PER APPROFONDIRE CLICCA QUI>>> Covid, party in un Bed and Breakfast: la sanzione è salatissima

Il vaccino per il Covid-19 rappresenta l’arma più importante per sconfiggere la pandemia

bollettino 7 febbraio
Somministrazione del vaccino per il Covid (Fonte GettyImages)

Il mondo continua a lottare giorno dopo giorno contro il Covid-19. I contagi sembrano essere maggiormente sotto controllo in questa fase in Italia, ma l’attenzione deve restare alta, per evitare nuovi picchi improvvisi che potrebbero mettere a dura prova la tenuta dell’intero sistema sanitario. Inoltre, una risalita sarebbe difficile da gestire in coabitazione con l’ingente campagna di vaccinazione messa in campo per cercare di sconfiggere il virus.

Il vaccino rappresenta ovviamente l’unico modo per uscire al più presto dalla pandemia. Molti operatori sanitari hanno già ricevuto entrambe le dosi e possono dunque aggiornarci su eventuali effetti collaterali patiti. Uno di questi sembra emergere soprattutto dopo la seconda dose e si tratta del mal di testa. Alcuni riferiscono anche febbre, altri dolore nel sito di iniezione o articolari.