La Juventus sbarca su Amazon Video: come sarà la docu-serie sui bianconeri

Per la prima volta una squadra italiana sarà protagonista della famosa serie “All or Nothing”, in onda su Amazon Video. La Juventus sotto le telecamere del colosso di streaming.

serie tv migliori netflix amazon prime video
Il logo di Amazon Prime Video (MARTIN BUREAU/AFP via Getty Images)

La Juventus avrà una serie tutta sua. O meglio, un’altra serie tutta sua. Dopo essere stata protagonista un paio di anni fa di un prodotto targato Netflix ora i bianconeri sbarcano anche sull’altro colosso dello streaming video: quello a firma Amazon. Le gesta dei giocatori della Juve saranno costantemente sotto l’occhio delle telecamere, in una sorta di Grande Fratello diffuso tra gli spogliatoi, il campo, gli allenamenti e le partite. Senza saltare i momenti di svago, convivialità o gli incontri privati tra tecnico e giocatori.

La Juventus è il terzo club a essere protagonista del famoso format di All of Nothing, ma sarà la prima squadra italiana. In passato gli abbonati Prime Video ebbero la possibilità di vedere da vicino le gesta del Manchester City campione d’Inghilterra nel 2018, mentre il Tottenham della passata stagione è stato “messo in onda” lo scorso settembre.

Anche il Brasile vincitore della Coppa America 2019 è stato osservato attentamente dalle telecamere di All or Nothing. Ancora non è stato reso noto quando inizieranno le riprese e quando verrà messa online la docu serie sui bianconeri. L’attesa dei fan della Juve, ma non solo, però è già alle stelle.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE–> Ronaldo, cifra record donata al piccolo tifoso 

Juventus, non solo Amazon Video. Domani c’è il Porto

La notizia è stata resa ufficiale nella serata di oggi, proprio mentre i giocatori bianconeri ad Oporto vivono la vigilia di Champions del match contro il Porto. Domani sera allo stadio Do Dragao gli uomini di Pirlo scenderanno in campo per l’andata degli ottavi di finale della competizione europea.

C’è da riscattare il bruciante ko di sabato contro il Napoli, ma c’è da riscattare soprattutto la prematura eliminazione avvenuta lo scorso anno per mano del Lione. Per All or Nothing ci sarà da aspettare ancora qualche mese, ora è tempo di Champions League.