Covid, Gordon Ramsay disperato: ha perso una cifra mostruosa

Tra i settori più colpiti dall’emergenza Covid c’è sicuramente quello della ristorazione. Tanti gli imprenditori colpiti, “piangono” anche i grandi: Gordon Ramsay ha perso una cifra folle.

Gordon Ramsay parla
Lo chef britannico Gordon Ramsay (Getty Images)

Da un anno a questa parte ormai, settimana più settimana meno, in tutto il mondo si combatte contro l’emergenza Covid. Tra i settori a esser stati maggiormente colpiti dalla pandemia c’è sicuramente quello della ristorazione, messo in ginocchio e ormai costretto a vivere quasi “alla giornata”. In Italia i ristoranti sono stati chiusi lo scorso marzo, costretti a rinunciare al periodo primaverile per riaprire, con norme di sicurezza particolarmente stringenti (tra le quali la riduzione dei coperti) solo a fine maggio. Un’apparente normalità che sembrava raggiunta, sino alla nuova chiusura disposta lo scorso ottobre e che si è protratta sino a pochi giorni fa.

Durante tutto questo periodo in molti si sono convertiti al delivery e all’asporto, puntando molto su questo tipo di servizio per cercare di toppare come possibile i mancati ricavi. Molti imprenditori hanno perso molti soldi e, tra di loro, c’è anche Gordon Ramsay. Il noto chef britannico, titolare di molti ristoranti e insegne, ha dovuto licenziare non pochi dipendenti dei suoi numerosi locali (18 ristoranti a Londra e altri 17 sparsi in tutto il mondo). E la perdita economica a causa del Covid è stata pazzesca.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE–> Covid e ristorazione, come l’affronta un ristorante stellato

Covid, la confessione di Gordon Ramsay: “Pochi mesi per perdere 67 milioni”

In una recente intervista al Sun Gordon Ramsay ha parlato di come ha affrontato, da imprenditore, gli ultimi mesi caratterizzati dall’emergenza Covid. E lo chef britannico ha svelato di aver perso qualcosa come 57 milioni di sterline (circa 67 milioni di euro) a causa dei mancati ricavi. “Dal 19 marzo al 3 febbraio di quest’anno abbiamo subito un calo del fatturato di 57,5 ​​milioni di sterline” ha rivelato il volto televisivo.

Lo scorso marzo la notizia (mai confermata dallo stesso chef) del licenziamento di 500 persone tra camerieri, cuochi e lavapiatti, destò particolare scalpore nel Regno Unito. Ramsay però si è difeso sostenendo come il numero sia stato decisamente minore, pur mai specificando la cifra esatta.