Riapertura ristoranti: Danilo Ciavattini, chef Stella Michelin, a Bloglive

La pandemia da Covid ha colpito con forza anche il settore della ristorazione. Locali chiusi, poi riaperti poi costretti nuovamente ad abbassare le serrande. Danilo Ciavattini, chef Stella Michelin, a Bloglive spiega la crisi dal punto di vista di un imprenditore dell’alta ristorazione.

Danilo ciavattini ristorante
Credits: Videosolution

Da quasi 10 mesi a questa parte stiamo combattendo e convivendo con l’emergenza Covid. Una pandemia che ha colpito con decisione, tra gli altri, anche il mondo della ristorazione; provocando chiusure forzate e mettendo in pericolo il lavoro di migliaia di persone.

Il settore gastronomico rischia di uscire con le ossa rotta da questa crisi e i ristoratori fronteggiano come possono, con i loro mezzi, l’emergenza che ha colpito un’industria che nel 2019 ha prodotto un indotto da 86 miliardi di euro solo nel nostro Paese (Rapporto Fipe sulla ristorazione italiana). Un numero che fa capire il peso che il settore della ristorazione ha sull’economia italiana e che nel 2020 ha fatto registrare un inevitabile segno negativo. Lo scorso anno, secondo i primi dati, la ristorazione ha perso circa 25 miliardi di euro rispetto ai 12 mesi precedenti. Un’emorragia che rischia di continuare anche in questo 2021 e che i fondi del Governo stanziati ristori possono tamponare solo in parte.

Per riuscire ad arginare, per quanto possibile, le perdite molti ristoratori confidano in una riapertura quanto più rapida possibile.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE–> Negazionisti e “vaccinisti”, la guerra dei ristoranti italiani

Danilo Ciavattini: “Riapertura ristoranti? Al più presto. Serve lavorare”

Stella Michelin ciavattini

Abbiamo parlato di questo tema assieme a Danilo Ciavattini dell’omonimo ristorante situato a Viterbo. Un locale da Stella Michelin, due Forchette del Gambero Rosso e due Cappelli della Guida l’Espresso come “resiste” a questa emergenza? Come progetta la riapertura e su cosa punta per poter ripartire?

Abbiamo raggiunto lo chef presso il suo locale, chiuso ormai dal 20 dicembre, e ci ha spiegato come da ristoratore e imprenditore sta vivendo questo periodo di stop forzato. Ecco cosa ci ha raccontato e cosa spera per il prossimo futuro.

Credit foto cover: Videosolution