Luca Zingaretti sconvolto per Montalbano: potrebbe non tornare in onda

La celebre serie TV “Il Commissario Montalbano” potrebbe non tornare in onda. A parlare dell’eventualità è il protagonista Luca Zingaretti.

luca zingaretti sorride
Luca Zingaretti, attore protagonista de “Il Commissario Montalbano” (getty images)

Una delle più celebri serie tv italiane, “Il Commissario Montalbano” potrebbe non tornare mai più in onda. A parlare al riguardo è il protagonista indiscusso Luca Zingaretti che nel corso di un’intervista a Tele Più rilascia alcune dichiarazioni.

Era il 1999 quando il primo episodio de “Il Commissario Montalbano” faceva il suo ingresso nel palinsesto di Rai 1 con l’episodio “Il ladro di merendine”. Da lì in poi è stato un successo dopo l’altro: la fiction tratta dai romanzi di Andrea Camilleri ha collezionato ascolti record a cui era abituato solo il festival di Sanremo.

L’ultimo capitolo intitolato “La rete di protezione”, andato in onda a marzo 2020, ha fatto registrare il 33,2% di share con 9 497 000 italiani incollati allo schermo.

“Il Commissario Montalbano”, infatti, è uno dei pochi show televisivi ancora in grado di raccogliere tutta la famiglia davanti alla TV. La fiction cattura l’attenzione dei telespettatori di ogni età facendoli appassionare alle vicende di Salvo Montalbano, interpretato magistralmente da Luca Zingaretti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>> Domenica In, Amadeus svela il retroscena su Ibrahimovic: “mi ha colpito”

Le dichiarazioni di Luca Zingaretti sulla messa in onda de “Il Commissario Montalbano”

luca zingaretti saluta
Luca Zingaretti (getty images)

L’inedito episodio “Il metodo Catalanotti” andrà in onda su Rai 1 l’8 marzo. Tanta è l’attesa attorno alla puntata e tanta è l’apprensione per la sorte della fiction dopo la morte dello scrittore Andrea Camilleri, autore dei romanzi da cui era tratta la versione televisiva de “Il Commissario Montalbano”.

A tal proposito, il protagonista Luca Zingaretti rivela a Tele Più: “La verità è che tra la perdita di Sironi e Camilleri e poi la pandemia siamo sotto shock. Non c’è stato il tempo di prendere una decisione definitiva”.

L’attore di Salvo Montalbano dichiara, altresì, che l’amore del pubblico verso la serie potrebbe anche indurre il cast e tutta l’équipe a continuare: “Tutto questo affetto potrebbe anche spingerci a continuare. Ci sono ancora due libri di Camilleri che non sono stati portati sullo schermo”.