Sanremo, l’attacco di Morgan arriva su Clubhouse: nel mirino Amadeus

La sua era una delle “voci” più attese per quanto riguarda questa edizione del Festival di Sanremo. Alla luce di quanto successo lo scorso anno, Morgan torna a tuonare contro la kermesse.

Morgan
Il cantante Morgan (Getty Images)

È un Morgan dal dente avvelenato quello che su Clubhouse commenta Sanremo. Il cantate ex frontman dei Bluvertigo, protagonista lo scorso anno dell’ormai celebre caso con Bugo, è stato escluso da questa edizione del Festival e nel corso delle ultime settimane quando ha potuto non ha mancato occasione di “tuonare” contro l’evento condotto da Amadeus. Morgan ne ha avute per tutti, anche per Bugo (sostenendo come la canzone in gara fosse stata bocciata due anni fa da Baglioni) e per la stessa organizzazione del Festival.

Non poteva esimersi dal parlare di Sanremo a Festival iniziato. Poco fa infatti il focoso e imprevedibile cantante è stato interpellato su Clubhouse su questa edizione e Morgan, come da personaggio, non le ha certo mandate a dire. L’arstista milanese ha confessato di non star guardando l’evento ma, alla notizia di uno sketch tra Fiorello e Amadeus in cui hanno citato l’ormai celeberrimo “Che succede?!”, Morgan ha sbottato.

Posso dire una cosa?” tuona Morgan sul nuovo social network, “a me questa cosa non interessa, che ca**o devo andare a guardare il Festival? Per vedere che mi usano?”, le parole dell’artista, sentitosi preso in considerazione e “usato” a scopo di intrattenimento.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE–> Sanremo, sorpresa Irama: la decisione finale 

Morgan attacca Sanremo e Amadeus: “Sfruttato”

Morgan poi rincara la dose, sfogandosi con tutti coloro presenti nella stanza di Clubhouse chiamata “Morgan è qui”. “Mi hanno già usato nella campagna promozionale durata un mese” tuona il cantante, che poi continua dicendo “…non mi hanno mai chiesto il permesso né pagato i diritti”. Lo sfogo a pochi minuti dall’esibizione di Bugo come secondo cantante in concorso questa sera.

Chissà se la sfuriata di Morgan si sia conclusa qui o se Marco Castoldi si lascerà andare a qualche altro commento nelle prossime ore…