Covid, nuova variante rarissima scoperta in Italia: solo un altro caso al mondo

Il Covid-19 preoccupa non poco gli esperti e gli altri ranghi della politica in Italia, occhio alla nuova variante. L’arrivo di una forma rarissima del virus desta l’attenzione di tutti nelle ultime ore

Scienziati anti Covid
Scienziati anti Covid al lavoro (Getty Imags)

La corsa del virus è arrivata a un punto decisamente delicato in Italia. I contagi sono tornati a salire, avendo come netta conseguenza un aumento delle restrizioni negli ultimi giorni. Allo stesso tempo, l’avvento delle nuove varianti è il fattore che più preoccupa nelle ultime ore la politica come anche la sanità. Di certo, nonostante l’arrivo dei vaccini, la situazione è da tenere sotto controllo. Anzi, una contestuale nuova impennata dei casi avrebbe effetti catastrofici sulla campagna vaccinale attualmente in atto.

E dunque proprio le varianti sono il tema di maggiore dibattito nelle ultime settimane. E’ ormai risaputo come l’inglese sia attualmente quella che sta circolando maggiormente in Italia. Allo stesso tempo, però, è emersa nelle ultime ore una nuova forma del virus in provincia di Varese che sta destando grande preoccupazione. Ecco tutte le ultime novità a riguardo e di cosa si tratta.

LEGGI ANCHE >>> Covid, scuole chiuse? Si stringe il lockdown: l’ultima decisione

Covid, nuova variante rarissima a Varese: riscontrato solo un altro caso nel mondo

Covid, personale sanitario al lavoro
Covid – Immagine di repertorio (Getty Images)

Il laboratorio di Microbiologia dell’Asst Sette Laghi, in provincia di Varese, si è imbattuto e ha identificato una nuova variante rarissima. Finora è stato individuato solo un altro caso analogo in Thailandia, in un viaggiatore di ritorno dall’Egitto. La variante in questione si differenzia nel sequenziamento dell’intera proteina spike, si tratta della caratteristica che permette al SarsCov2 di agganciarsi e prendere contatto con le cellule da invadere. L’avvento di questa nuova variante desta dunque grande preoccupazione nella sanità e nella politica. Staremo a vedere come evolverà la situazione nelle prossime settimane in Italia, ma la guardia deve restare altissima per evitare nuove impennate che sarebbero catastrofiche.