AstraZeneca, cresce la paura tra agenti e insegnanti: cosa sta succedendo

Cresce la paura per il lotto del vaccino di AstraZeneca: insegnanti e agenti non si fidano più, nelle ultime ore sta succedendo di tutto.

AstraZeneca Paura Insegnanti Agenti
Una dose del vaccino a targa AstraZeneca (Getty Images)

C’era da aspettarselo viste le notizie che sono uscite ieri sera, riguardanti le morti di due uomini collegati alle forze armate italiane. Al centro della discussione c’è un loto de vaccino a marca AstraZeneca. Un codice che tutti, ora, hanno imparato a memoria e che vogliono evitare a tutti i costi: ABV2856.

Sembra una formuletta di poco conto, ma da ieri è diventato il codice che tutti hanno imparato a memoria. Quello del loto di AstraZeneca poc’anzi citato. Le indagini per le due morti sopracitate sono state aperte e ora, passo dopo passo, si attendono i vari riscontri.

Ciò detto, ormai la paura cresce tra la popolazione: soprattutto tra gli insegnati e gli altri agenti dei vari corpi nazionali delle forme armate che hanno ricevuto la loro dose negli scorsi giorni. Tante persone chiedono di ritirare il loro nome per la prossima vaccinazione di marca AstraZeneca, spostandosi (se si potrà) sul vaccino Pfizer. Il caso sembra ormai partito e regna sovrano da qualche ora a questa parte.

La paura per AstraZeneca cresce e dilaga: nessuno vuole più farlo

AstraZeneca Paura Insegnanti Agenti
Centro aziendale di AstraZeneca (Getty Images)

Su Twitter, intanto, il putiferio si è scatenato. Il caso, dato che si tratta di vaccini, vorrebbe che si tirasse in ballo un aspetto importante: la cautela e la massima precisione nel definire cosa sta succedendo con il lotto in questione e far capire alla persone quanto sicuro è il vaccino a marca AstraZeneca. Anche perché, c’è chi si lamenta, ma chi, dall’altra parte, fa sapere che, al mondo, con il vaccino della marca poc’anzi citata sono state vaccinate milione di persone.

Il caso, quando scoppia, difficile lo si riprende in mano. Ripetiamo infatti che molti stanno optando per cure casalinghe o per il passaggio al vaccini Pfizer. La persone sembrano essere entrate nel panico, ma non tutti la pensano allo stesso modo.