Claudio Baglioni, la confessione sul passato imbarazza Francesca Fialdini

Claudio Baglioni è stato ospite di Francesca Fialdini nel programma domenicale “Da noi a ruota libera”. Il cantautore ha concesso una lunga intervista, a tratti commovente.

Claudio Baglioni ospite a Da noi a ruota libera
L’artista Claudio Baglioni ospite oggi pomeriggio a “Da noi a ruota libera” (fonte: Instagram)

Pomeriggio nostalgico in casa Rai. Claudio Baglioni, ospite a “Da noi a ruota libera“, contenitore domenicale condotto dalla giornalista Francesca Fialdini, ha concesso una lunga intervista. Il cantautore romano si è lasciato andare a racconti inediti riguardanti il suo passato. Uno in particolare ha creato un momento di imbarazzo con la padrona di casa, ma tutto si è poi risolto con una risata.

Baglioni ha raccontato di come andò il suo primo provino. Per l’occasione, la sua mamma sarta gli confezionò una camicia rosa e del pantaloni celesti. Il commento dell’artista sul suo look è stato: “Sembravo un confetto”. E la gaffe è servita. La Fialdini oggi pomeriggio era vestita dello stesso rosa pastello a cui alludeva Baglioni, tanto che, appena infastidita, ha risposto: “Grazie”. Dopo qualche secondo di imbarazzo però i due si sono scambiati una risata e l’intervista è proseguita liscia.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Ester Pantano, lacrime in diretta: la reazione di Francesca Fialdini

Le emozioni di Claudio Baglioni a “Da noi a ruota libera”

Francesca Fialdini conduttrice di Da noi a ruota libera
La conduttrice di “Da noi a ruota libera” Francesca Fialdini durante la puntata di questo pomeriggio (fonte: Instagram)

Tanti sono stati i momenti commoventi nel corso dell’intervista. In particolare, l’artista ci ha tenuto a ringraziare i fan che, soprattutto durante i momenti più difficili, gli hanno sempre fatto sentire forte il loro affetto. Sui primi anni di carriera, ha confessato di non aver mai pensato all’inizio di raggiungere un così grande successo. E, una volta arrivato, temeva sarebbe stato effimero.

Infine la Fialdini, per ringraziarlo per le tante emozioni che ha regalato attraverso i suoi capolavori musicali, lo ha salutato dicendo che dagli anni ’80 a oggi sono milioni le persone rimaste incantante dai suoi pezzi.