Riccardo Fogli, salta il tributo a Stefano D’Orazio: dopo Sanremo la sua risposta

Dopo le polemiche sul mancato tributo a Stefano D’Orazio a Sanremo, Riccardo Fogli risponde a tutte le accuse contro di lui

Riccardo Fogli suona il piano
Riccardo Fogli (getty images)

Dopo il mancato tributo al batterista dei Pooh Stefano D’Orazio a Sanremo, le polemiche hanno travolto anche Riccardo Fogli che ieri sera a “Live – Non è la D’Urso” si è difeso da ogni accusa.

Stefano D’Orazio è morto a causa del Covid-19 a novembre dello scorso anno a soli 72 anni, lasciando un vuoto incolmabile fra i suoi fans e i membri della sua band, tra cui Riccardo Fogli. Questi era stato invitato durante la finale del Festival di Sanremo per intrattenere il pubblico cantando i suoi più grandi successi.

Questo è il motivo per il quale anche lui è stato investito da tutte le polemiche riguardanti il mancato omaggio a D’Orazio. In molti hanno criticato il fatto di non aver speso una parola per ricordarlo durante la sua esibizione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>> I Maneskin come i Pooh? Roby Facchinetti avverte: “Le canzoni non bastano”

Riccardo Fogli rispedisce le accuse al mittente durante “Live – Non è la D’Urso”

stefano d'orazio sorride
Stefano D’Orazio (getty images)

Intervistato da Barbara D’Urso, Riccardo Fogli rispedisce al mittente ogni accusa riguardo un suo mancato coinvolgimento nell’omaggio a D’Orazio sul palco di Sanremo. Il cantante ha spiegato che: “dovevamo cantare due canzoni a testa quella sera. Solo un paio di ore prima ci hanno detto che ne avremo eseguita solo una”, e aggiunge: “eravamo li per partecipare, abbiamo accettato. Non avevo visto la scaletta e non sapevo che fosse previsto il ricordo di Stefano. L’ho scoperto solo molto dopo e ci sono rimasto di gesso. Sono stato aggredito anche sulla rete, ma in verità io non ne sapevo niente”.

Anche la moglie Karin Trentini, ospite della D’Urso assieme alla loro bellissima figlia, ha confermato l’estraneità del marito ai fatti, affermando: “mi ha chiamato alla fine dell’esibizione e mi ha chiesto se avessero parlato di Stefano. Era distrutto”.