F1, svelati gli stipendi dei piloti: una ‘sorpresa’ al secondo posto

Il mondiale di F1 è ormai alle porte. Tutti i piloti sono pronti con le loro squadre per vivere un altro emozionante anno a 300 all’ora e domani si parte con le prove libere in Bahrein. Conoscete gli stipendi di Hamilton e colleghi? Cifre pazzesche.

Hamilton casco senna
Lewis Hamilton (Getty Images)

L’attesa è finalmente giunta al termine. Domani finalmente si alzerà nuovamente il sipario sul mondiale di F1. Tutto è pronto in Bahrain per la prima prova di questa nuova stagione; una stagione particolarmente attesa per vari motivi. Sarà quella in cui Hamilton proverà a issarsi in solitaria in cima alla classifica del mondiale piloti, a caccia dell’ottavo titolo iridato. Sarà il mondiale in cui Fernando Alonso, dopo due anni ‘ai box’ tornerà in pista. Sarà il mondiale in cui la Ferrari cercherà un difficile riscatto, e quello in cui Vettel dopo 5 stagioni non sarà più un pilota della Rossa. Sarà anche il campionato in cui uno Schumacher, il figlio di Michael, tornerà in pista.

Questi e molti altri motivi di interesse per il campionato iridato che si aprirà ufficialmente domani con le prove libere, sabato toccherà alle qualifiche mentre la gara partirà domenica alle ore 17:00 italiane. A poche ore dall’accensione dei motori vi sveliamo gli stipendi dei piloti: cifre pazzesche per i corridori, con una ‘sorpresa‘ al secondo posto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE–> F1, quanto ha guadagnato Hamilton nel 2020

Stipendi piloti F1: Hamilton primo per distacco

Quelli che vi andremo a presentare sono gli stipendi da contratto con le rispettive squadre. I piloti più importanti possono godere di sponsorizzazioni e partnership che vanno ad accrescere ulteriormente il loro conto in banca. Primo per distacco è Lewis Hamilton, fresco di rinnovo con la Mercedes alla cifra pazzesca di 40 milioni di euro. Al secondo posto, un po’ a sorpresa, non c’è né il compagno di squadra né qualche ferrarista: Alonso torna in pista e si piazza accanto al britannico con 17 milioni di euro sborsati dalla Alpine, ex Renault.

Completa il podio il pilota Red Bull Verstappen, con 16 milioni di euro. Molti distaccati i piloti Ferrari: Leclerc è “solo” settimo con 9 milioni mentre Sainz occupa la nona posizione con quasi 6 milioni. In fondo alla classifica c’è il nostro Giovinazzi, con 500 mila euro annui.