Che cos’è e come funziona il treno Covid free in partenza dopo Pasqua

In partenza verso le metà di aprile il treno Covid free, vale a dire una corsa che collegherà Roma a Milano (e viceversa) almeno per ora due volte al giorno. Tampone negativo per chi vuole salire.

Covid regole spostamenti
Stazione di Roma Termini (Getty Images)

In attesa di conoscere le novità sulle misure restrittive per il periodo post Pasqua, è ufficiale la partenza (fissata verso la metà di aprile) del treno Covid free. Si tratta di una corsa che collegherà Roma Termini a Milano centrale due volte al giorno, la mattina e la sera, senza scali intermedi (almeno per ora). Il requisito per salire a bordo delle carrozze è il tampone negativo, svolto almeno 48 ore prima del viaggio, da presentare in stazione a ridosso della partenza. 

Solo chi risulta non infetto quindi potrà viaggiare verso Milano o verso Roma. Il tampone si può effettuare direttamente anche in stazione: sia a Termini che a Centrale verranno allestiti, in collaborazione tra Ferrovie e Croce Rossa, degli hub appositi per tamponare i passeggeri. 

Il passeggero può presentare un test molecolare o un tampone antigenico rapido effettuato in una struttura di sua scelta, oppure fare direttamente un tampone rapido alla stazione presentandosi almeno 50 minuti prima dell’orario di partenza. Il treno è un Frecciarossa che coprirà senza scali la tratta Roma Milano, ma entro l’estate il servizio potrebbe essere esteso anche ad altre destinazioni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE—> Come cambia la mappa d’Italia dopo Pasqua 

Treno Covid free, rimborso totale

Chi acquista il viaggio e poi dovesse risultare positivo al tampone può richiedere il rimborso totale dell’importo speso per il biglietto. Si potrà scegliere tra un voucher da utilizzare entro un anno oppure il rimborso monetario dell’importo speso.

Capotreno di un treno
Capotreno di un treno in tempi di Covid (Getty Images)

I passeggeri, a bordo del treno, saranno disposti secondo il modello “a scacchiera” già utilizzato: non si potranno avere quindi persone di fronte. La capienza prevista è del 50% del totale.