Come pulire i porri: il trucco facile e veloce

Ecco come pulire i porri ma anche come cucinarli, tagliarli e conservarli. I trucchi e consigli semplici, veloci per una corretta pulizia

porro da pulire
Foto di jacqueline macou da Pixabay

I porri hanno un sapore delicato simile alla cipolla con un profumo unico che renderà le vostre ricette gustosissime e saporite. Sono ingredienti di stagione presenti dall’autunno a buona parte della stagione primaverile. Estremamente versateli, i porri possono essere conservati anche per lungo tempo come se fossero stati appena acquistati. Vediamo insieme i metodi per pulire i porri e come bisogna tagliarli.

Il procedimento per pulire e cucinare i porri senza fatica e per un ottimo risultato

porri puliti
Foto di congerdesign da Pixabay

I porri sono ottimi per essere utilizzati in moltissime ricette culinarie: dalla vellutata di porri e patate, ai porri con pancetta sulla brace e molto altro. Dei porri non si butta via nulla tranne che la radice. Per pulirli potete fare un taglio nel senso della lunghezza, dalla parte bianca a quella verde dopodiché sciacquate sotto acqua corrente; potete affettarli a rondelle e metterli in un passino sotto l’acqua. Nel caso vogliate cucinarli interi, eliminate le foglie più esterne e la radice.

Fate una piccola incisione sulla parte della radice tagliata ed immergeteli in acqua fredda per mezz’ora. Il modo in cui taglierete i porri dipenderà molto dalla ricetta che vorrete realizzare. Ad esempio: per preparare una vellutata o per un risotto, i porri devono essere finemente tritati mentre, invece, per gratinarli dovranno essere affettati. I porri possono sostituirle tranquillamente nei soffritti ottenendo così un gusto deciso ma più dolce.

Si abbinano alla perfezione ai formaggi, agli affettati, alla carne di vitella. Una ricetta ricchissima che vi stupirà sarà quella dei porri caramellati. Sbollentateli leggermente in acqua per ammorbidirli, dopodiché prendete una pentola con il burro e lo zucchero ed aspettate che si sciolgano. Ora, inserite i porri, fateli rosolare e sfumateli con aceto di vino. Non appena i porri sono ben glassati, toglieteli dalla pentola e gustateli.