Henry, la decisione è drastica: “Li cancello tutti”. Sfogo durissimo

Thierry Henry non perde l’occasione di lanciare un messaggio decisamente importante. La decisione di lasciare i social network per protesta è forte: ecco le motivazioni e cosa sta succedendo 

Henry in conferenza stampa
Henry (Getty Images)

Thierry Henry per anni è riuscito a emozionare l’intero mondo del calcio con le sue imprese sul campo da gioco. Questa volta l’ex attaccante non ha mancato di farsi sentire su tematiche molto serie. Il suo punto di vista è condivisibile, il suo gesto forte e fa discutere tutti nelle ultime ore. Da sempre, l’ex attaccante della Nazionale francese è molto attento alle questioni relative la discriminazione e il razzismo. Anche in questo caso, ha sottolineato quant’è importante per lui superare determinate norme e adeguarle per evitare questi fenomeni.

Henry è stato campione del mondo con la Francia. In carriera ha fatto molto bene e ha collezionato trofei e gol con la maglia dell’Arsenal. Il suo contributo è stato molto importante anche agli ordini del Barcellona, mentre in precedenza abbiamo imparato a conoscerlo con la maglia della Juventus. La sua personalità da calciatore era già evidente, ora anche il suo impegno umanitario è veramente importante.

LEGGI ANCHE >>> Edinson Cavani nei guai per colpa di un post: accusato di razzismo

Henry e il durissimo sfogo: ha cancellato i suoi social per protesta

Henry contro il razzismo
Henry (Getty Images)

Ovviamente l’ex attaccante è seguito da milioni di followers sui suoi profili social. Questa volta ha spiazzato tutti, lamentandosi per le regole vigenti sui social e da domani chiuderà i suoi account. Lo sfogo è durissimo: “Da domani mattina mi toglierò dai social fino a quando chi ha il potere su queste piattaforme non sarà in grado di regolarne l’utilizzo”.

Henry su Twitter prosegue la sua analisi: “La quantità di razzismo, bullismo e tortura mentale che viene riversata sugli utenti è troppo tossica per poterla ignorare. Ci deve essere un po’ di responsabilità. È fin troppo facile creare un account, usarlo per bullizzare e molestare senza conseguenze e rimanere ancora anonimo. Finché non cambierà questo, disabiliterò i miei account su tutte le piattaforme social. Spero che accada presto”.