Covid, uomo fugge dall’ospedale durante il ricovero: conseguenze gravi

E’ fuggito dall’ospedale un dove era ricoverato per covid, nonostante la polmonite . I carabinieri hanno rintracciato l’uomo: cosa è successo

Ospedale
Ospedale (GettyImages)

E’ fuggito dall’ospedale dove era ricoverato, un uomo positivo al covid. E’ successo a Milano, per la precisione a Crema. L’uomo, residente a Casale Cremasco, ha lasciato l’ospedale dove era ricoverato per fare ritorno nella sua abitazione. Inoltre il paziente era affetto da una grave polmonite, ma non ha desistito riuscendo ad arrivare a casa. I sanitari, accortisi della situazione, hanno immediatamente allertato le forze dell’ordine, che hanno provato a far tornare l’uomo in ospedale.

Nonostante il tentativo dei militari di far ragionare il paziente, l’uomo di 65 anni si è categoricamente rifiutato di far ritorno nel reparto, ed è rimasto nella sua abitazione. I sanitari hanno dunque dovuto disporre l’isolamento fiduciario a casa per il “fuggitivo”, che in ogni caso ha messo a repentaglio sia la sua salute che quelle degli altri, vista la sua positività.

Positivo al covid a spasso: fermato da un posto di blocco

Auto carabinieri in primo piano
Un’auto dei carabinieri (Pixabay)

Sempre in Lombardia, dopo il caso del positivo scappato dall’ospedale con la polmonite a Crema, un altro episodio ha attirato l’attenzione della cronaca nazionale. Questa volta a Casalbuttano, dove i carabinieri hanno denunciato un uomo per essere uscito nonostante l’obbligo di isolamento nella propria abitazione. La procura ha denunciato il positivo, un 45enne operaio residente a Bordolano, per violazione di quarantena.

Fortunatamente un posto di blocco dei carabinieri, durante un controllo standard, ha fermato l’uomo alla guida della sua vettura. I militari hanno immediatamente denunciato l’uomo, non appena venuti a conoscenza che per lui era imposto l’obbligo di quarantena. Incredibile come a così tanti mesi dall’inizio della pandemia siano ancora molti i casi di questo tipo.