Ritorna il bonus cultura ’18app’: a chi è destinato e come richiederlo

Ritorna il bonus cultura per il quinto anno di fila. Come richiedere il contributo e a chi è rivolto: data delle registrazioni

Bonus
Calcolatrice (Getty Images)

Per il quinto anno di fila, dal 2016, torna il bonus cultura diretto ai neo 18enni. Il bonus concepito all’epoca da Matteo Renzi, ha trovato negli anni una certa stabilità, dopo i primi periodi di diffidenza e di problematiche burocratiche. Si, perché agli inizi furono basse le percentuali di richiesta per il contributo, mentre nell’ultimo periodo i maggiorenni hanno potuto usufruire bene dei servizi dedicati.

Come sempre, saranno i 18enni a ricevere la somma pattuita, che potrà essere sfruttata per diverse attività culturali. La prima erogazione prevedeva un bonus per i nati nel 1998, e fu quasi un flop, con un bassissimo 6,3% della somma totale utilizzata dai ragazzi. Vediamo insieme a chi è rivolto il contributo, quali sono le credenziali per accedervi e come può essere utilizzato una volta attivato.

Bonus cultura: date, app e credenziali

 bonus cultura
Banconote (Pixabay)

Il bonus potrà essere richiesto a partire dal 1 aprile 2021, fino al 31 agosto 2021. Come precedentemente accennato, saranno tutti i giovani nati nel 2002 a poter usufruire del bonus, e dovranno registrarsi all’app 18app. Per farlo si dovrà essere in possesso dello SPID. Con l’incentivo si potrà dunque accedere a molte attività, che interessano il campo culturale. Attività come mostre, musei, cinema, teatri, danza, musica, libri, parchi archeologici, corsi di musica o danza e materiala editoriale e audiovisivo.

Inoltre da quest’anno sarà possibile abbonarsi ai giornali online tramite il contributo. Un contributo importante anche dal punto di vista economico in ottica crisi economica, che il ministro della Cultura Dario Franceschini ha descritto come risorsa molto significativa e iniziativa di successo e importante.