Denise Pipitone, Olesya si sbilancia ma il conduttore la blocca: nuova svolta sull’identità

Potrebbe arrivare oggi la svolta dalla Russia sul caso di Denise Pipitone, nel frattempo sono emersi nuovi indizi sulla giovane

Denise Pipitone e Piera Maggio svolta
La piccola Denise Pipitone, scomparsa nel 2004, insieme a sua mamma Piera Maggio (fonte: Instagram)

Mentre in Italia Piera Maggio attende speranzosa, in Russia si sta consumando, secondo l’avvocato della famiglia di Denise Pipitone, un vero e proprio circo mediatico. La trasmissione “Lasciateli parlare” in onda sul primo canale della televisione, è stata registrata ieri pomeriggio e verrà trasmessa questa sera. Solo allora si potrà sapere se Olesya Rostova e Denise Pipitone sono la stessa persona. Giacomo Frazzitta, legale della famiglia, ha confermato che dalla Russia, l’avvocato della ragazza sta collaborando con l’Italia. L’avvocato ha già fornito i risultati dei test sul gruppo sanguigno e sul Dna, già trasmessi alla procura di Marsala. Su questi dati c’è assoluto riserbo. La trasmissione ha imposto il divieto della loro diffusione fino a che non saranno comunicati in diretta sulla tv russa.

La storia di Olesya sta monopolizzando l’attenzione del pubblico della Repubblica Federale. Qualche giorno fa, comparve in tv per raccontare la sua storia e fare un appello per ritrovare la sua madre biologica. Un’infermiera russa da tanti anni in Italia segnalò il caso a Chi l’ha Visto sottolineando l’impressionante somiglianza tra la ragazza e Piera Maggio, mamma della piccola Denise scomparsa da Mazara Del Vallo nel 2004 a soli 5 anni. Da allora, fiutato lo “scoop”, la tv russa ha messo in moto un meccanismo per allungare il più a lungo possibile la storia fino all’eventuale riconoscimento.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Denise Pipitone, Piera Maggio dice sì ai russi: i dettagli sull’accordo

Caso Denise Pipitone: Olesya bloccata in diretta dal conduttore russo

Svolta caso Denise Pipitone
La somiglianza tra Piera Maggio e Olesya Rostova (fonte: Instagram)

Ieri pomeriggio è stata registrata la puntata della trasmissione in cui verrà svelato se Olesya e Denise sono la stessa persona. Nel corso della registrazione, la ragazza si è lasciata andare a una rivelazione di un dettaglio del suo corpo, che potrebbe essere un indizio importante al fine dell’identificazione. Olesya ha infatti ammesso di avere una voglia sulla pancia, ma il conduttore l’ha subito stoppata per evitare di bruciare la notizia.

Questo perché in collegamento dall’Italia c’era Giacomo Frazzitta, l’avvocato di Piera Maggio, che quindi avrebbe potuto comunicare la notizia alla mamma di Denise e accelerare i tempi del riconoscimento. La risposta definitiva arriverà questa sera, tardo pomeriggio in Italia, quando in Russia trasmetteranno la puntata in cui verranno finalmente svelate tutte le carte.

Sulla gestione della vicenza da parte della Russia, questa mattina si è espressa anche la criminologa Roberta Bruzzone ai microfoni di Rtl 102.5.