Covid, il fratello di Maradona in terapia intensiva: le sue condizioni

Anche il fratello del compianto Maradona colpito dal Covid: Lalo finisce in terapia intensiva e ora preoccupano le sue condizioni.

Fratello Maradona Lalo Covid
I fratelli Maradona abbracciati (Facebook)

Il Covid continua la sua “cavalcata” senza risparmiare chi incontra sulla sua strada. Sebbene le dose di vaccini continuano ad arrivare, e parte della popolazione mondiale ha già fatto entrambi i richiami, le persone colpite sono ancora tante. Nelle ultime ore, una di queste è stata il fratello del compianto Diego Armando Maradona.

All’anagrafe Raul Alfredo Maradona Franco, da tutto conosciuto come Lalo Maradona. Ex calciatore e fratello minore del giocatore che ancora oggi risulta essere il più forte al mondo. Lalo ha contratto il virus nelle ultime ore ed è stata subito ricoverato in ospedale per delle forti complicanze. Ora preoccupano le sue condizioni.

In un primo momento il normale ricovero, poi subito in terapia intensiva, con un processo, da coronavirus, che colpisce molti dei quali contraggono il virus. Ora Lalo cerca di portare a termine la partita più importante della sua vita. A parlare sono stati in tanti, soprattutto un giornalista e suo amico Martina Arevalo: “È un ragazzo eccezionale, chi lo conosce sa bene cosa intendo con questo termine. Purtroppo è entrato in terapia intensiva. Mi rivolto a tutti coloro che credono e chiedo di pregare per lui”.

LEGGI ANCHE >>> Morte Maradona, nuova bufera su Luque: che insulti alle figlie di Diego

Il Covid colpisce il fratello Maradona: Lalo nel mondo del calcio da sempre

Fratello Maradona Lalo Covid
Lalo Maradona sul campo di gioco di calcio (Facebook)

Nel mondo del calcio da sempre. Un ex calciatore e poi direttore tecnico in una delle squadre più importanti dell’Argentina: l’Indipendiente. Classe 1966, affronta la battaglia, o meglio la partita, più importante della sua vita e vuole uscirne indenne. Un altro duro colpo, quindi, per la famiglia Maradona.

Fino a pochi giorni fa, e speriamo ancora a lungo, ricopriva il ruolo di direttore tecnico delle giovanili dell’Indipendiente. Ma, alle spalle, seppur non ai livelli del Pide de Oro, ha una carriera calcistica. Anche lui in questo mondo da sempre.

Ha indossato diverse maglie, sia in patria, cioè in Argentina, che fuori: Argentinos Junior e Boca, ma anche gli spagnoli del Granada (squadra che attualmente gioca i quarti di finale di Europa League) e i peruviani del Deportivo Municipal.