Anna Bettz, la popstar in affari con la camorra: aveva coinvolto Gabriel Garko

Anna Bettz, all’anagrafe Anna Bettozzi, è stata incarcerata. L’aspirante popstar aveva coinvolto anche l’attore Gabriel Garko 

anna bettz
Anna Bettozzi, in arte Anna Bettz (screenshot da Instagram)

Anna Bettozzi è l’ereditiera del petroliere Sergio Di Cesare. In arte si faceva chiamare Anna Bettz. La donna, infatti, ha avuto velleità artistiche da aspirante popstar e ballerina.

La Bettozzi è stata incarcerata ieri con l’accusa di stare a capo di un’organizzazione criminale legata alla mafia. La società petrolifera della donna aveva infatti aumentato di molto il fatturato negli ultimi 36 mesi. I reparti territoriali della Guardia di finanza e lo Scico hanno ricostruito il meccanismo di frode fiscale nel settore degli oli minerali, nell’ambito dell’operazione “Petrolmafie”. Da questa indagine sono scaturiti ben 56 arresti e il sequestro di beni pari a circa 1 miliardo di euro. Anche la società diretta sulla carta dalla figlia di Anna Bettozzi, Virginia Di Cesare, è stata oggetto dell’indagine. La Made Petrol Italia, questo il nome della società, sarebbe stata in realtà controllata proprio dall’ex aspirante popstar. Il gip scrive “È ancora lei che riesce a mantenere saldamente nelle mani della propria famiglia il deposito della Maxpetroli (precedente denominazione della società Made Petrol, ndr)”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>> “Sfruttano Hamilton per soldi”, grande ex F1 contro Black Lives Matter

Anna Bettz e il contratto con Gabriel Garko

gabriel garko
L’attore Gabriel Garko (getty images)

Gabriel Garko, noto attore di fiction, era stato scelto come uomo immagine per lo spot della società petrolifera. Secondo le intercettazioni, all’interprete sarebbe dovuta arrivare una parte dell’ammontare del compenso in nero. Il gip a proposito scrive che è risultata “la stipula di un contratto per la realizzazione di uno spot pubblicitario tra Anna Bettozzi e l’attore Gabriel Garko in cui parte del corrispettivo pattuito, pari a 150.000 euro, è stato versato in denaro contante“.

La donna è apparsa piuttosto fiera del suo modo di gestire gli affari e delle amicizie che è riuscita a stringere.