giovedì, Giugno 27, 2019
Home Blog

Sei tipi di abbracci e il loro significato

abbraccio

Un abbraccio può avere tanti significati e generare diverse reazioni da chi lo riceve. Farlo nel modo sbagliato potrebbe creare imbarazzo oppure causare un bel ceffone in faccia. Quindi, è importante essere consapevoli del messaggio che si sta inviando mentre si stringe un’altra persona. Ecco quali sono i tipi più comuni di abbracci e il loro significato.

Abbraccio “da orso”

Stretto, rassicurante e paragonabile ad un milione di parole: e l’abbraccio da orso, condiviso dalla maggior parte delle persone che si amano completamente. Solitamente, è il tipico abbraccio ricevuto dai genitori, che solleva dallo stress e dall’ansia. Condividere questo abbraccio con qualcuno significa fare le cose sul serio e provare sentimenti profondi per quella persona.

Abbraccio gentile

E’ il tipico abbraccio solitamente condiviso con conoscenti e colleghi. Viene dato di lato e con contatto parziale della parte superiore del corpo. Quella inferiore, invece, non entra mai in contatto, per evitare un certo disagio o imbarazzo. Dare o ricevere un abbraccio gentile ad un appuntamento significa che la relazione è ancora posizionata ad una certa distanza.

Abbraccio unidirezionale

Abbracciare senza che l’altro faccia altrettanto? E’ il classico abbraccio unidirezionale. La mancanza di reciprocità significa che la relazione non è chiaramente quella desiderata.

Abbraccio intimo

Un abbraccio stretto e con contatto visivo è un abbraccio intimo. Il contatto visivo porta questo tipo di abbraccio ad un nuovo livello poiché è indice di qualcosa che va al di là del semplice tocco fisico. Ricevere un abbraccio del genere significa che c’è qualcosa di speciale in corso.

Abbraccio d’amicizia

Di solito si dà lateralmente, con le braccia sulle spalle o in vita e suggerisce un livello di fiducia che trascende l’amore quotidiano. Significa che non si è soltanto una coppia, ma anche degli amici.

Abbraccio da dietro

L’abbraccio da dietro è segno di fiducia e protezione. Sono i bambini a darlo spesso ai loro genitori, e questi ricambiano amorevolmente. Ricevere questo abbraccio significa che qualcuno ci proteggere, darlo ha lo stesso significato ma rivolto alla persona che lo riceve.

Gianni Sperti gay? Il volto di Uomini e Donne si rivela una volta per tutte

gianni sperti

Sono diversi anni ormai che si parla della presunta omosessualità di Gianni Sperti, e lui, più testardo di chiunque altro, è riuscito a non rispondere mai alle provocazioni che gli sono arrivate. Ora però, stanco di sentir parlare continuamente del suo orientamento sessuale, l’opinionista di Uomini e Donne ha deciso di chiarire alcuni punti approfittando di un’intervista concessa a Panorama.

“Come è nata la voce sulla mia presunta omosessualità? A dire il vero non ne ho idea. Per me non si tratta comunque di un’offesa, ma al massimo di un complimento. Se fossi gay, la cosa non farebbe notizia. E poi gli outing forzati non mi sono mai piaciuti”. Gianni Sperti ha raccontato che soprattutto tramite i social, sono in molti a corteggiarlo, sia donne che uomini, e spesso userebbero avances anche parecchio hard nei suoi confronti.

“La gente – ha aggiunto – è curiosa ed io sono felice che lo sia, però alcune cose devono rimanere nell’intimità della persona. Ora, dopo aver vissuto il trauma della separazione, sono single e sto bene con me stesso”.

A dire il vero questa non è la prima occasione in cui Gianni Sperti si ritrova a dover parlare della sua sessualità. Nel 2016, per esempio, l’opinionista tornò sull’argomento e ne parlò con toni anche piuttosto duri: “Se sono gay o etero non ho certo bisogno di dichiararlo a voi, questi sono cavoli miei! Adesso basta! Agli ignoranti augurerei soltanto di leggere qualche libro in più, e poi se non rispondo a certe domande è perché le trovo davvero molto ignoranti. Purtroppo esistono ancora persone vuote come voi”, disse.

Quanto guadagnano i dj nostrani? Gianluca Vacchi il più (stra)pagato

In Italia è ormai abitudine consolidata che molti vip, pur di tirare a campare, si reinventino dj e special guests. Tra calciatori, gieffini, tronisti, cantanti, attori e influencer, di casi di questo genere ne abbiamo innumerevoli, e il motivo per cui sono in tanti a riciclarsi sotto queste vesti è dato soprattutto dal fattore convenienza: reinventarsi come dj, infatti, paga parecchio! Ce ne dà prova Gabriele Parpiglia, che sul nuovo numero di Spy Magazine ha messo nero su bianco alcune cifre che pare vengano incassate da molti dj nostrani.

Per esempio, Fedez, che d’estate lavora principalmente nei dj set, nell’estate 2018, per un’ospitata a Formentera, avrebbe guadagnato ben 35mila euro, e pare che lo stesso rapper abbia concluso altre tre serate in uno dei locali di Flavio Briatore incassando 100mila euro complessivi. Stefano De Martino, invece, chiederebbe non meno di 15mila euro per presenziare nei locali, ma è Gianluca Vacchi il nome più ambito e strapagato.

Vacchi, infatti, stando ai numeri snocciolati da Parpiglia, sarebbe primo classificato in quanto a cachet richiesti per una serata in discoteca, tanto che percepirebbe la bellezza di 50mila euro a serata! Dietro di lui, oltre ai nomi già citati, troviamo anche Asia Argento, che chiede attorno ai 10mila euro, Christian Vieri, anche lui posizionato sull’onda dei 10mila euro, Andrea Damante, con 12mila euro a serata, e Fernanda Lessa, attualmente tra le personalità meno costose con serate da 4mila euro ciascuna.

Insomma, nell’affascinante mondo delle serate nei locali e nelle discoteche italiane, circolano cifre davvero da capogiro; tanto da capogiro da risultare incredibili anche quando si tengono sui valori minimi visto e considerato che per guadagnare quegli stessi numeri, un lavoratore dipendente ci impiega ben più che una manciata di ore!

Dimentica figlio di un anno nell’auto: bimbo muore per il caldo rovente

bambino dimenticato in auto

Questo, purtroppo, sembra un episodio destinato a ripetersi ogni estate. Negli Stati Uniti, più precisamente a Galveston, in Texas, un altro bambino è morto per essere stato dimenticato dentro l’auto parcheggiata sotto il sole rovente. In Texas, in questi giorni, le temperature stanno sfiorando i 40 gradi, per cui si può solo immaginare l’aria che si respira all’interno di un’auto che staziona sotto il sole anche solo per una manciata di minuti!

A riportare la notizia sono stati quotidiani e televisioni locali. Stando a quanto si apprende, il bimbo sarebbe deceduto dopo essere rimasto chiuso nell’auto del papà per almeno cinque ore.

Alle 11 del mattino il papà del bimbo si sarebbe recato nel ristorante messicano dove lavorava, ma quel maledetto giorno ha dimenticato il figlio di un anno e mezzo dentro l’auto, sotto un sole cocente. Soltanto attorno alle 16, cioè dopo aver terminato il turno di lavoro, il padre si sarebbe accorto di aver dimenticato il figlio sul sedile posteriore, e da quel momento in poi davanti al ristorante messicano si sono susseguite scene di puro terrore. Il bimbo infatti non dava segni di vita e i medici che lo hanno soccorso non hanno potuto far altro che dichiararlo morto.

Le indagini, ancora in corso, si concluderanno molto probabilmente con un’accusa nei confronti del padre, anche se il fattore dimenticanza, e quindi la mancanza di dolo, potrebbe in qualche modo attenuare una eventuale condanna.

Fatto sta che tragedie di questo tipo sono diventate comuni in tutto il mondo, tanto è vero che nella stessa Italia se ne sono sentite ben più di una. Per esempio, nel marzo scorso una maestra elementare è stata denunciata per abbandono di minori dopo aver lasciato per un paio di ore il figlio di due anni all’interno dell’auto. Secondo i numeri, tra il 1998 e il 2017, solo negli Stati Uniti d’America, più di 700 bambini sarebbero morti perché dimenticati in auto in circostanze di difficile sopravvivenza.

Barbara D’Urso si ferma: “Voglio disintossicare i telespettatori dalla mia faccia”

barbara d'urso

Con l’avvio dell’estate, Barbara D’Urso sta tirando le somme sul suo ultimo anno televisivo, tanto è vero che dopo aver concesso un’intervista a Repubblica, proprio in queste ore ha parlato del suo anno di lavoro anche con Circo Massimo, il programma radiofonico a cura di Massimo Giannini e Jean Paul Bellotto.

Carmelita ha confermato che il prossimo anno tornerà in tv con tutte e quattro le sue trasmissioni, quindi con Pomeriggio 5, Domenica Live, Grande Fratello e Live Non è la D’Urso, ma al tempo stesso ha spiegato che se non ha accettato la proposta di Mediaset di allungare Live con due ulteriori puntate è proprio perché ha bisogno di una pausa. O meglio, una pausa non tanto per sé, quanto per i telespettatori.

“Sono talmente aziendalista, un soldato, che se fosse stato per Publitalia avrei pure accettato di fare due puntate extra di Live, ma vorrei fermarmi un attimo e soprattutto disintossicare i telespettatori dalla mia faccia, dalla mia voce. Sono arrivata ad un punto tale che persino per me, la figura di Barbara D’Urso a volte assume i tratti di un mostro”, ha detto.

Barbara ha spiegato che in questa fase della sua vita non sarebbe in grado di rinunciare a neanche uno dei suoi programmi. “Pomeriggio 5, per esempio, mi permette di portare avanti le mie battaglie, mentre Domenica Live l’ho creata sulla mia pelle”. Per quanto riguarda il Grande Fratello, invece, “mi diverte da pazzi”, mentre Live Non è la D’Urso, “lo considero un vero e proprio gioiellino”.

A chi la accusa di fare una tv un po’ troppo trash, Barbara D’Urso ha risposto: “Cosa significa? E’ trash ciò che sto facendo con Pamela Prati? Allora sono in tanti a fare trash. E’ trash il Gf? Allora tanti altri reality lo sono. Tutta la televisione del mondo a quel punto diventa trash”.

Sulla cosiddetta “tv del dolore”, invece, la D’Urso ha detto: “Io mi occupo semplicemente dei fatti del giorno, per cui se c’è una donna che viene uccisa e la madre vuole parlarne nelle mie trasmissioni che dovrei fare, dire di no? Io sono felice di accogliere queste persone. Se poi la definiscono tv del dolore, chi se ne frega”.

Marco Carta sul processo: “Non vedo l’ora di gridare la mia innocenza”

Marco CartaMarco Carta
Marco Carta

Lo scorso maggio, Marco Carta è tornato sulla scena musicale con un nuovo album, “Bagagli Leggeri”, ed ora, carico come non mai, sta arrivando in libreria con la sua seconda autobiografia intitolata “Libero di amare”.

Dopo essere stato accusato di concorso in furto aggravato per aver sottratto sei t-shirt dalla Rinascente di Milano, l’ex cantante di Amici ha continuato a lavorare sia sul fronte musicale che su quello letterario. Tuttavia il caso del furto lo ha destabilizzato non poco, tanto è vero che negli ultimi giorni non ha fatto altro che dover urlare ai media la sua innocenza.

Dopo che il giudice ha dichiarato illegittimo il suo arresto, il cantante sardo è tornato a parlare della vicenda che lo ha travolto. “Non vedo l’ora che arrivi settembre per poter affrontare la questione e poter urlare al mondo la mia innocenza”, ha raccontato durante la presentazione di “Libero di amare”.

Quando il caso è venuto fuori, Carta ha rischiato che sia l’album che il libro saltassero, ma considerati gli ultimi sviluppi, il tutto è poi tornato a posto. “Quando si è diffusa la notizia c’è stato un panico diffuso, ma subito dopo la decisione del giudice si sono calmate le acque. L’idea di dover rinviare la presentazione del disco e del libro, a cui ho aggiunto il capitolo sul furto proprio mentre stavo andando in stampa, non sarebbe stato giusto nei confronti di chi mi segue e di quelli che lavoravano a questo progetto da diversi mesi”.

Al collega Luca Dirisio, che lo ha fortemente criticato per aver parlato di questo suo caso nella trasmissione di Barbara D’Urso, Marco Carta ha risposto: “In realtà ho ricevuto commenti peggiori. Io non mi sono mai permesso di rivolgermi così ad un collega, ma questo discorso vale per chiunque. Comunque queste parole lasciano il tempo che trovano, ciccia Dirisio!”.

Iva Zanicchi riprova la Dieta Lemme: “Ho perso 7kg in due settimane”

Iva Zanicchi

Iva Zanicchi prova ancora una volta ad affidarsi nelle mani di Alberico Lemme. La cantante sta seguendo di nuovo la tanto famigerata Dieta Lemme, e a quanto pare questo regime dietetico starebbe già dando i suoi frutti: in due settimane, la Zanicchi avrebbe perso più di sette chili! Un risultato a dir poco eccellente, tanto più se si considera il breve periodo di tempo entro cui è stato raggiunto.

Iva Zanicchi aveva provato già diverso tempo fa a seguire la filosofia del dottor Lemme, ma già dopo qualche giorno decise di abbandonare l’idea per tutta una serie di ragioni, a cominciare dal fatto che non credeva nella fondatezza e nella salubrità del regime dietetico. Ora però, complice anche il Grande Fratello 16 che li ha fatti ritrovare nello stesso studio televisivo, Iva ha deciso di concedersi una seconda chance, e a quanto pare questa seconda opportunità le starebbe andando molto bene!

“Sto seguendo una dieta rigida e terribile, tant’è che non ricordo nemmeno i nomi delle persone. Ma in due settimane sono arrivata a perdere poco più di sette chili”, ha raccontato la cantante, ospite di Porta a Porta. “Sto seguendo la dieta Lemme, ma io non mangio la pasta a colazione come fanno molti altri. Al dottore l’ho subito messo in guardia su questo: non faccio una cosa del genere e quindi mangio altro, tipo le fragole”. “Con la dieta Lemme – ha aggiunto – mi sono liberata del sale, che poi è quello che cambia davvero tutto a tavola”.

Infatti la Dieta Lemme, tra le altre cose, prevede la totale abolizione di sale, zucchero, pane e latte. Un altro caposaldo di questo regime dietetico sono poi gli orari: mai fare colazione dopo le 9:30, il pranzo si fa tra le 12 e le 14, mentre la cena non deve mai andare oltre le 21.

Giordana Angi inarrestabile: già al lavoro sul secondo disco!

giordana angi

Dopo aver concluso la sua esperienza in quel di Amici, Giordana Angi è più impegnata che mai sulla sua carriera. Dopo aver lavorato sul primo disco, infatti, l’ex studentessa della scuola di Maria De Filippi è già proiettata sul suo secondo disco che a quanto pare sarebbe già in fase di lavorazione.

A rivelarlo, lei stessa, che su Instagram, condividendo una foto dei suoi firma copie, ha scritto: “Il secondo disco prende forma così!”. Giordana, a proposito di firma copie, è comunque entusiasta dell’affetto che sta ricevendo da parte dei fan, tanto è vero che sempre sui social ha scritto: “Casa Firenze, Casa Genova. Ennesima prova di affetto. Ennesima volta che mi meraviglio di tanto amore”.

Di Giordana Angi, alla gente piace la voce, piacciono i testi e piacciono le canzoni, ma molti la seguono e si sono affezionati a lei anche per via del suo carattere per così dire “peperino”! Giordana, infatti, anche durante la sua partecipazione ad Amici ha dato prova di avere un carattere forte e determinato, pieno di grinta. Di lei, inoltre, ha fatto notizia un po’ tutto: dal complicato rapporto col padre fino al periodo vissuto in Bretagna, passando per il look aggressivo e per il suo orientamento sessuale che, giustamente, non ha mai tenuto nascosto.

Nel suo primo EP, “Casa”, c’è molto di tutto questo, e infatti parliamo di un brano che l’ha consacrata in tutto e per tutto dinanzi al suo pubblico. Un brano, questo, che l’ha fatta conoscere per quella che è, cioè per una persona forte e poco incline alla fragilità, come del resto ha tenuto a sottolineare in un versetto: “Scanso i traumi e le malinconie, ti chiedo scusa se racconto le mie”.

Pamela Prati spiega la sua verità sul cachet e attacca la sua ex legale

barbara d'urso

Alcuni giorni fa l’avvocato Irene della Rocca ha affermato di non essere stata lei a chiedere i 60.000 euro di cachet a Barbara D’Urso a favore della sua assistita, Pamela Prati. In realtà è stato provato che l’sms sia partito proprio dal suo numero, e come se ciò non bastasse, in queste ore anche Pamela Prati ha deciso di smentire una volta per tutte la versione del suo ormai ex avvocato. “La mia reputazione è rovinata proprio nel momento in cui stavo cercando di proteggerla”, ha detto la showgirl.

“Le ripercussioni che ho subito, dopo che Barbara D’Urso ha raccontato in diretta che i miei legali avevano avanzato questa richiesta economica, sono state pesantissime. Quel gesto andava esattamente contro a tutto ciò che avevo sempre predicato e contro l’operato dell’avvocato Caputo, che aveva inviato una lettera di diffida da me firmata in cui specificavamo che la mia partecipazione all’ultima puntata del programma, e non a quella, sarebbe stata concessa a titolo gratuito. Non biasimo la D’Urso né il pubblico, ma sono rimasta colpita dalla totale assenza di decoro professionale dimostrata dall’avvocato Della Rocca”.

Insomma, secondo la Prati, la partecipazione a titolo gratuito al programma della D’Urso era vera, ma vera a metà: gratuita avrebbe dovuto essere infatti l’ultima ospitata, e non la penultima. Ma la showgirl, al di là di questo, è anche particolarmente arrabbiata nei confronti dell’ex legale Della Rocca, a suo dire “più interessata ad apparire in tv e a comportarsi come un’agente che non a fare l’avvocato”.

Al di là di tutto, sembra comunque confermata la presenza in studio di Pamela Prati per l’ultima puntata di “Live – Non è la D’Urso”, prevista per mercoledì 19 giugno. Pare che per l’occasione sia stata preventivata una lunga intervista di 50 minuti.

Fedez, lo sfogo: “Ho un problema di salute, devo ristabilire le mie priorità”

fedez e chiara ferragni

In un lungo post su Instagram, Fedez ha comunicato un messaggio molto toccante a tutti coloro i quali lo seguono. Stamattina, il marito di Chiara Ferragni e padre del piccolo Leone, si è lanciato in uno sfogo a mezzo social nel quale ha confessato di aver trascorso momenti davvero brutti.

Il motivo? Pare che qualche mese fa, durante una visita di routine, gli sia stato riscontrato un problema di salute. Da quando il dottore gli ha comunicato questa cosa, Fedez ha cominciato a vivere giornate molto diverse dal solito; giornate riflessive e prede dell’ansia, in cui spesso e volentieri si è ritrovato a dover rimettere in ordine le priorità della sua vita.

Insomma, il rapper ha usato questa sua storia per incoraggiare le persone che si ritrovano a dover vivere situazioni simili, ma anche per far capire ai fan che non sempre chi vive in una condizione di privilegio è detto che possa vivere spensierato. Già anche il solo fatto di aver dovuto mettere un attimo in pausa la sua carriera per poter dedicare tempo al figlio è sintomo del fatto che qualche sacrificio lo ha fatto pure lui.

In ogni caso, non è ancora venuta fuori l’origine di questa “piccola anomalia” riscontrata nel cantante durante il controllo medico. “Questo evento, però, più che spaventarmi mi ha fatto interrogare su una serie di domande riguardanti le priorità della mia vita e mi ha fatto riflettere su come stessi impiegando una buona parte del mio tempo”, ha detto Fedez.

Il rapper milanese si è quindi chiesto cosa farebbe se sapesse che oggi potrebbe essere il suo ultimo giorno di vita, e da questa riflessione è venuta fuori una conclusione molto importante: “Può sembrare stupido, ma vorrei potervi trasmettere che il vero lusso nella vita è riuscire a ritagliarsi un mese intero da dedicare ai propri figli. Tutto il resto può essere bellissimo, ma certamente non indispensabile”.

Pamela Prati, è (quasi) fatta: sarà ospite dell’ultima puntata di “Live – Non è la D’Urso”

pamela prati

Dopo l’ospitata della settimana scorsa saltata per via di una richiesta fatta da Pamela Prati a Mediaset (relativa ad un cachet da oltre 60mila euro), pare che le trattative tra la showgirl sarda e la trasmissione “Live – Non è la D’Urso” siano ricominciate di nuovo. L’obiettivo, infatti, è riuscire a portare Pamela Prati nel salotto della D’Urso in occasione dell’ultima puntata di “Live”.

Secondo quanto riportano alcune fonti, la Prati sarebbe in trattativa per concedere un’intervista alla sua amica-nemica Barbara D’Urso. Stavolta pare ci sia in ballo un’intervista piuttosto lunga, tanto è vero che si parla di un faccia a faccia che dovrebbe durare la bellezza di 50 minuti e che la Prati, a scanso di equivoci, dovrebbe rilasciare a titolo assolutamente gratuito.

“Pamela Prati – si legge – è in trattativa per partecipare gratuitamente come ospite all’ultima puntata di “Live – Non è la D’Urso”, che andrà in onda mercoledì 19 giugno. Dopo l’incidente diplomatico di mercoledì scorso, quando la showgirl era arrivata a Milano accompagnata da due avvocati per incontrare la D’Urso pur essendo saltata la sua presenza in studio, ora il filo del discorso sembra sia stato ripreso. Ma stavolta ad accompagnare Pamela ci sarebbe uno solo dei due avvocati, cioè Lina Caputo, che dovrebbe addirittura farle da spalla in studio durante l’intervista con la D’Urso”.

Insomma, oltre Miguel Bosè, Pamela Prati potrebbe essere il secondo super ospite dell’ultima puntata di “Live – Non è la D’Urso”. Se così fosse si chiuderebbe quasi alla perfezione il racconto di una storia che la trasmissione di Carmelita ha seguito dall’inizio alla fine, e che il caso ha voluto cominciasse e terminasse proprio con la messa in onda di “Live”.

Giulia De Lellis vittima di un incidente: braccio fasciato

giulia de lellis

Ex corteggiatrice di Uomini e Donne ed ex gieffina, Giulia De Lellis è oggi un nome noto, specialmente tra i più giovani. Proprio la De Lellis, in questi giorni è tornata alla ribalta non tanto per un gossip che la riguarda da vicino, quanto per un incidente che suo malgrado l’ha coinvolta in prima persona.

A darne notizia è stata lei stessa tramite le sue Instagram Stories: l’influencer si è mostrata in video con un braccio fasciato direttamente da quel di Barcellona, dove si trova in compagnia di Andrea Iannone. La ragazza, poco dopo essere arrivata a Barcellona, ha raccontato di essere caduta dal motorino a bordo del quale si trovava proprio con Iannone, anche se a quanto pare la verità sarebbe un’altra perché è vero che un incidente c’è stato, ma il problema al braccio non sarebbe dovuto alla caduta dalla moto.

In pratica, in un primo momento Giulia De Lellis ha dichiarato di essersi fatta male per via della caduta da un motorino. Poco dopo però ha detto la verità, e cioè che il braccio fasciato è dovuto ad un incidente di tutt’altro tipo rispetto a quello stradale: pare infatti che l’ex corteggiatrice di Uomini e Donne sia finita vittima di una forte infiammazione ai tendini, che l’avrebbe appunto obbligata a correre ai ripari con un’apposita fasciatura.

La De Lellis ha spiegato di essersi alzata dal letto con la mano completamente intorpidita e con le dita gonfie, e che per questo ha dovuto indossare un tutore in maniera tale da evitare che la situazione potesse peggiorare col passare dei giorni.

In ogni caso, Giulia De Lellis si sta godendo la sua relazione con Andrea Iannone, motociclista molto noto nonché ex fidanzato di Belen Rodriguez. La loro relazione, nata proprio di recente, ha sin da subito provocato accese reazioni, specialmente nella famiglia Rodriguez: Cecilia, la sorella di Belen, per esempio, pare sia rimasta parecchio infastidita da questa nuova love story.

Il Governo cancella Bonus Nido e Bonus Bebè

famiglia

Con un colpo di mano il governo cancella il Bonus Nido e il Bonus Bebè tanto voluti dai precedenti governi. A metterlo nero su bianco, un disegno di legge governativo che punta a riformare i sussidi erogati a favore delle famiglie su misura di quanto prospettato dal ministro della Famiglia e della Disabilità Lorenzo Fontana.

Il ministro leghista, più volte finito al centro della polemica per via delle sue posizioni cattoconservatrici e reazionarie, ha intenzione di eliminare il Bonus Nido e il Bonus Bebè per sostituirli con un unico strumento che a conti fatti dovrebbe erogare fino a 300 euro mensili (a seconda chiaramente dell’Isee della famiglia).

Tale sussidio, quindi, metterà un po’ di ordine nella giungla degli strumenti a favore della famiglia che sono stati introdotti fino ad ora, come il Bonus Nido, il Bonus Bebè e il Bonus Mamma Domani. Secondo il ministro Fontana, infatti, “le agevolazioni in vigore sono troppo frammentarie e confusionarie e soprattutto non sono strutturali”, motivo per cui urge un tentativo di riforma.

Come già detto, l’assegno unico che verrà concesso alle famiglie cancellerà tutti i bonus attualmente in circolazione ed erogherà attorno ai 200-300 euro mensili a favore delle famiglie con bambini e con Isee inferiore a 50mila euro. Il sussidio verrà riconosciuto a partire dal settimo mese di gravidanza della madre e fino al compimento dei 18 anni del figlio. Il tutto, per un costo complessivo pari a 23 miliardi di euro.

Attenzione però, perché tale sussidio non andrà a sostituire solo i Bonus, ma anche gli assegni familiari e le detrazioni fiscali riconosciute per i figli a carico, per cui si tratterà di uno strumento che farà per davvero “piazza pulita”. Inoltre, il sussidio per le famiglie non entrerà in conflitto con il reddito di cittadinanza, in quanto è stato studiato come uno strumento non alternativo al reddito di cittadinanza, ma aggiuntivo.

Pakistan, torturata perché trans: le rasano i capelli e la derubano di tutto

shakeela

E’ stata torturata e umiliata semplicemente perché transgender. E’ stata una violenza inaudita quella subita da Shakeela, 27enne pakistana, presa di mira da una banda di rapinatori che avrebbero tentato di estorcerle l’equivalente di 6 milioni di euro. I criminali, tra l’altro, non contenti di ciò, le avrebbero anche rasato i capelli. La giovane, subito dopo l’aggressione, ha denunciato la cosa al gruppo Pakistan’s Trans Action, che si occupa proprio di difendere l’incolumità e i diritti delle persone trans, e con il loro aiuto sta cercando di fare pressioni sulla polizia affinché si indaghi sull’accaduto.

Il Pakistan, è vero, è un paese estremamente conservatore e religioso che vede di cattivo occhio l’omosessualità (tanto da considerarla un reato). E’ pure vero però che lo scorso anno sono state varate delle leggi che hanno aperto alla possibilità di inserire sui documenti ufficiali il genere in cui ciascuno si identifica. Questo però non è stato sufficiente a far aprire gli occhi alla gente, tanto è vero che i/le trans sono ancora vittime predilette delle bande, specialmente nella provincia di Khyber Pakhtunkhwa.

Farzana Jan, presidente di Trans Action, ha affermato che nel 2015, nella sola provincia, sono state uccise 64 persone transgender e torturate più di 600 vittime. “Esistono gruppi organizzati che puntano i transgender, ritenuti più vulnerabili. Sono coinvolti nello sfruttamento sessuale della comunità transgender, ma estorcono anche denaro”, ha raccontato Farzana.

Queste bande criminali ricattano i trans anche per farli lavorare. A Shakeela, per esempio, avrebbero detto che se non avesse pagato, non le avrebbero consentito di lavorare come ballerina nella sua zona. Ma per lei è impossibile riuscire a recuperare un milione di rupie pakistane. “La violenza sul campo è molto alta, ma il tasso di persecuzione e di condanna da parte della comunità locale è pari allo zero”, ha detto Farzana, denunciando l’omertà della gente nei confronti di questo tipo di attacchi.

Temptation Island 6: dopo le coppie, ecco i probabili tentatori

temptation island

Come ogni estate, anche quest’anno sta per partire una nuova edizione di Temptation Island. Raffaella Mennoia, autrice di Uomini e Donne e di Temptation Island, ha rivelato per l’occasione che tra i tentatori ci saranno dei nomi piuttosto noti al grande pubblico. La Mennoia però si è guardata bene dallo svelare la loro identità, anche se la pagina Instagram uominidonne_witty, che segue i due programmi della De Filippi, ha avviato le sue ricerche, e da queste ricerche sono usciti fuori dei nomi alquanto probabili.

Secondo la pagina Instagram in questione, tra i tentatori “vip” dovremmo trovare Kevin Basili, ex corteggiatore di Teresa Langella, Giulio Raselli, ex corteggiatore di Giulia Cavaglià, Flavio Barattucci e Alessandro Vannucci, ex corteggiatori di Giulia, e Rodolfo Salemi, ex corteggiatore di Mara Fasone. Al momento questi nomi sono stati dati per probabili, per cui su di loro non è arrivata alcuna conferma e tanto meno una smentita.

Molto più certe sono invece le coppie che parteciperanno a Temptation Island 6. La prima coppia sarà quella formata da David e Cristina, che abbiamo già visto nel trono over di Uomini e Donne. Ci saranno poi Katia e Vittorio, Jessica e Andrea, Ilaria e Massimo e Nunzia e Arcangelo, fidanzati da 13 anni ma desiderosi di una “conferma”. Infine, ci sarà anche la coppia formata da Nicola e Sabrina, dove lei è più grande di lui di venti anni.

Insomma, le informazioni che abbiamo sulla prossima edizione di Temptation Island sono piuttosto numerose e importanti, per cui a questo punto non ci resta da far altro se non aspettare l’avvio della messa in onda! A questo proposito manca ancora una data, dopo che è stato fatto un passo indietro rispetto alla data di lunedì 17 giugno.