Inter, Moratti pensa al Bayern

Il presidente nerazzurro, Massimo Moratti, torna a sorridere grazie ai buoni risultati dell’Inter:Ultimamente abbiamo sempre vinto e, quindi, va molto bene, nel gioco ogni tanto si può essere un pò stanchi ma la partita non era facile. L’importante  è vincere.  Il Milan ha fatto la sua partita, ce ne sono ancora tante da giocare, sempre meno ma ancora tante, non credo ci siano questi complessi, per il momento, nei giocatori”. Gli arbitri stanno favorendo le grandi squadre, Moratti commenta:Forse un po’ sì. Non so se si facciano volutamente queste cose, la squadra è diventata un po’ prudente ma forse era anche una forma di buonsenso. Involontariamente mi sembra ci sia stata una forma di par condicio”. Si torna a parlare di sudditanza psicologica da parte degli arbitri, ma Moratti in questo caso non è assolutamente d’accordo e dice che si tratta solo di casualità, di errori arbitrali che possono capire nel corso delle partite, vedi il gol di Ranocchia in fuorigioco: “Sono stati degli errori arbitrali, non c’è sudditanza, almeno credo”. E intanto la squadra si prepara adaffrontare il Bayern Monaco, Moratti è fiducioso e scaramantico allo stesso tempo, l’unica dichiarazione rilasciata è stata: “Speriamo bene”. Tutto l’ambiente nerazzurro sente tanto questa importante partita, fondamentale per il proseguo della stagione. Passare il turno in Champions è molto importante, sia in termini di immagini, di risultati e dal punto di vista economico. Il Bayern è in forma e venderà cara la pelle, soprattutto vuole la rivincita della sconfitta subita in finale lo scorso anno.