Aston Martin Lagonda

Per Aston Martin, si prospetta un ritorno al passato. Infatti, Ulrich Bez, dirigente di Aston Martin, durante un’intervista ha confermato il ritorno della Lagonda, mitico marchio inglese nato nel 1907 e acquistato dalla Aston Martin nel 1947.

Questo ritorno è atteso fin dalla sorpresa avvenuta durante il Salone di Ginevra del 2008, con la presentazione del prototipo Lagonda SUV realizzato sulla base della Mercedes GL.

Ora, tre anni dopo, sembra che sia la volta buona, infatti Aston Martin avrebbe dato via libera alla realizzazione di questo progetto. Per portar avanti lo sviluppo di Aston Martin Lagonda SUV, la Casa Inglese sta cercando dei partner. Secondo alcune indiscrezioni potrebbe esserci una trattativa già in corso con Maybach, di proprietà del Gruppo Daimler.

L’accordo tra i due produttori sarebbe veramente interessante visto che le due case si scambierebbero le varie innovazioni tecnologiche e anche collaborerebbero a realizzare gli interni che saranno molto lussuosi, e in fatto di berline di lusso, Maybach non deve certo imparare da nessuno.

Con la realizzazione del nuovo modello Lagonda SUV, Aston Martin debutterebbe in un settore non proprio tipico per la Casa Inglese, ovvero quello dei SUV extralusso, con un prezzo che dovrebbe superare la soglia dei 120.000 euro.

Nonostante questo accordo, i due marchi inglese rimarranno elementi ben distinti. Infatti, mentre Aston Martin continuerà a produrre le sue tipiche berline, il marchio Lagonda dovrebbe produrre autonomamente un’ intera gamma di veicoli di lusso e dotati di ottime prestazioni, che dovrebbero conquistare soprattutto i mercati emergenti più interessati a questo tipo di auto come Cina, India, Medio Oriente e Russia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *