Katy Perry: video fantascientifico per il singolo E.T

E’ uscito agli inizi di Aprile il video di E.T, il nuovo singolo di Katy Perry che è cominciato a girare in radio qualche mese prima dell’uscita del video che va definito per lo più come un cortometraggio. Il singolo è il quarto estratto dal fortunato album “Teenage Dream” dai pezzi decisamente orecchiabili e di successo ma che si allontanano dal sound del precedente disco, che per certi aspetti appariva molto meno commerciale, ma quasi sperimentale infatti i pezzi sembravano andare al di là della ricerca di una melodia che diventasse hit da radio. La cantante californiana però ha fatto centro: con la sua accennata malizia, buone hits e la sua femminilità ha conquistato una buona scena nel panorama musicale internazionale, non solo a livello musicale ma anche con video decisamente alla moda e ben curati. Basta pensare al primo “California Gurls”, affiancata da Snoop Dogg.

Per il video di E.T non ha scelto una figura di spicco minore, ma si è avvalsa di Kanye West in uno scenario che si allontana molto dai video precedenti: dal “mondo caramellato” di California Gurls a scenari più reali tra la natura e la città per arrivare ora ad uno scenario futuristico ambientato nello spazio. La regia è di Floria Sigismondi, nota regista di video musicali che ha già firmato le minipellicole di artisti come Marlyn Manson(Beautiful People), Christina Aguilera(Fighter, Hurt) e Muse (Supermassive Black Hole).

La trama del video vede l’incontro tra un aliena impersonata da una Katy Perry dagli abiti leggiadri e un make up quasi psichedelico che cambiano in base agli sviluppi della scena, e un’essenza umana che viene risvegliata perché imprigionata all’interno di un rottame. Katy Perry in versione aliena ruota nello spazio prima di giungere sulla Terra ed è nella caduta dalla navicella, dove si trova Kanye West, che il suo aspetto dai tratti somatici di alieno prende le sembianze gradualmente di un’ umana, attraverso dei flash che mostrano la vita sulla Terra verso cui si sente attratta: attraverso quest’attrazione avviene la metamorfosi. Infine l’unica parte che resterà aliena sarà il corpo, che conserverà gli arti inferiori di un animale. Particolare che forse stona nel finale è il richiamo alla marca degli occhiali(Vogue) che la cantante indossa alla fine.

La storia non è originalissima, ma l’effetto visivo è magnifico grazie alla fotografia e ai colori delle ambientazioni che incontrano la realtà e la fantasia.

Di seguito ecco il video di ET

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=t5Sd5c4o9UM[/youtube]